Mese Notizie - Quotidiano di Informazione sulla Valdinievole

PESCIA - Dopo l’Onu e Roma, prima di andare a Bruxelles, arriva a Pescia una mostra internazionale sui cambiamenti climatici. “Climate Smart Evolution”. Pescia, Palagio, dal 21 Settembre al 21 Ottobre 2018. Arriva a Pescia una mostra internazionale che, dopo avere avuto grande successo a Parigi per la conferenza dell’Onu e a Roma, sarà visitabile al Palagio per un mese, dal 21 Settembre al 21 Ottobre, prima di ripartire per Bruxelles. “Climate smart evolution”, questo il nome del bellissimo catalogo della mostra stessa, è il frutto del lavoro di una associazione non governativa, la E-Qo, accreditata presso il parlamento europeo e che opera da tempo sul tema della sostenibilità ambientale e sue derivazioni. Sulla base di questo approfondito studio è stata tratta una rassegna fotografico-didascalica di altissimo livello scientifico e naturalistico sul tema dei cambiamenti climatici, che da anni sta appassionando il mondo accademico e preoccupando tanti abitanti della terra.

Il progetto ha ottenuto il patrocinio della presidenza del consiglio dei ministri, è composto da 96 pagine che trattano di economia circolare e climaticamente intelligente, con contributi testuali scientifici e testimonianze di influenti personaggi pubblici sensibili verso queste problematiche.

Il catalogo sarà disponibile per i visitatori, mentre la presentazione-inaugurazione della mostra, composta da 30 fotografie estratte dalla pubblicazione, è fissata per Venerdi 21 Settembre 2018, alle ore 18 presso il Palagio-Gipsoteca Libero Andreotti ( piazza del Palagio, 7, Pescia).

Dopo l’introduzione del sindaco di Pescia Oreste Giurlani e del presidente del consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani, che è stato invitato e deve ancora confermare la presenza, interverranno i curatori del catalogo Hossein Farmani e Silvia Gajani, la biologa Antonella Grazzini e il presidente della Fondazione PromoPa Gaetano Scognamiglio. Modererà e concluderà i lavori l’assessore alla cultura Guja Guidi, che ha promosso l’iniziativa.