Mese Notizie - Quotidiano di Informazione sulla Valdinievole

Entries for novembre 2015

Grande evento a Ghivizzano

Pubblicato il 28 novembre, 2015

Domenica 6 Dicembre le strade di Ghivizzano si animeranno grazie ad Aspettando il Natale, l'appuntamento con le bancarelle di un vivacissimo e coloratissimo mercatino dell’artigianato e del collezionismo voluto ed organizzato dal Centro Commerciale Naturale & C. in collaborazione con il Comune di Coreglia Antelminelli ed il supporto logistico di Pinocchio Associazione Culturale e di Comunicazione. Molti gli appuntamenti previsti da un programma ricco di sorprese; dalle ore 10.00 alle ore 18.00 la Sala Conferenze del Palazzo Comunale ospiterà la mostra statica “Castelli e Soldati”: plastici, miniature e sodatini da collezione presentati da Cesare Bocci ed Elisabetta Paladini; la mostra sarà visitabile anche martedì 8 dicembre, agli stessi orari.
In piazza del Comune, dalle ore 9.00 alle ore 19.00, Babbo Natale in persona ritirerà le letterine dei bambini; attorno saranno allestiti gli spazi riservati alle associazioni di volontariato, ma anche gonfiabili, giochi, animazioni e intrattenimento pensati per i più piccoli, oltre agli angoli dedicati alla degustazione di prodotti tipici. In via Nazionale e in piazza IV Novembre, agli stessi orari, banchetti in strada, ricchi di proposte, e il mercatino dell'antiquariato, del collezionismo e dell'artigianato, con tante curiosità di ogni tipo: mobili, quadri, monete, giocattoli, francobolli, libri, ma anche abiti, cappelli, piante, prodotti tipici, migliaia di oggetti di ogni tipo, dalle più particolari memorabilia, veri e propri reperti trasudanti storia, a tante simpatiche e originali idee sorprese da mettere sotto l’albero dei propri cari. Ovviamente, aperti anche gli esercizi commerciali locali, che con la loro competenza, cortesia e convenienza garantiscono ai visitatori la possibilità di usufruire di tante offerte uniche e accattivanti, e poi zampognari, tamburini, vin brulè, mondine e tante altre specialità. La manifestazione è ad ingresso gratuito in ognuno dei tanti spazi che la renderanno viva e vitale. Per informazioni è possibile chiamare il 3312098756, o lo 058377023.


Galleria Immagini

  • Grande evento a Ghivizzano


Casciana "Antica"

Pubblicato il 28 novembre, 2015

Domenica 29 novembre, dalle ore 9.00 alle ore 19.00, in piazza Garbaldi, proprio davanti alle terme, sbarca la seconda edizione della mostra mercato scambio di antiquariato, artigianato, collezionismo e vintage Casciana Antiqua, evento organizzato da Pinocchio Associazione Culturale e di Comunicazione in collaborazione con la locale Pro Loco e con il patrocinio dell'Amministrazione comunale di Casciana Terme Lari, prevista ogni terza e quinta domenica di ogni mese. La piazza si animerà della presenza di tanti collezionisti e antiquari provenienti da ogni parte della regione, che sui propri variopinti banchi presenteranno una infinita distesa di veri e propri reperti trasudanti storia, oggetti preziosi e ricercati, memorabilia, curiosità: proposte pensate per venire incontro alle esigenze di quei collezionisti continuamente in cerca dei tasselli che mancano loro per completare le raccolte: monete, libri, giocattoli, mobili di ogni tipo ed epoca, francobolli, attrezzi da lavoro, vasellame, cimeli militari. La mostra mercato scambio sarà, come sempre, ad ingresso gratuito; nel corso della giornata sarà possibile usufruire gratuitamente dei parcheggi disponibili in città. Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi a Pinocchio Associazione Culturale e di Comunicazione, chiamando il 3312098756 o lo 0572478059, oppure scrivendo a studiopinocchio2006@alice.it.


Galleria Immagini

  • Casciana "Antica"




E' stato presentato questa mattina in sala consiliare l'evento di martedì prossimo, 1 dicembre, quando al Palavinci di Montecatini si svolgerà la mattina di giochi e sport del progetto Unify, con i ragazzi speciali (con disabilità intellettive) di 10 scuole della nostra zona e i ragazzi normodotati di scuole medie e superiori. Un progetto nato con Special Olympics e che fungerà da apripista per l'evento del 2018, quando i giochi nazionali saranno assegnati a Montecatini, in occasione del 50° anno della fondazione dell'associazione nata per volere di Eunice Kennedy. Nella conferenza di stamani, con l'assessore Helga Bracali, e i presidenti del comitato organizzatore Moreno Mencarelli e Silvia Motroni, c'erano i consiglieri Fabio Gigli, Siliana Biagini, Massimo Morini, la responsabile provinciale Irina Bakhareva, il presidente della consulta dello sport Alfio Dal Porto (che ieri si è riunita per la seconda volta, annunciando alle società sportive le novità di Special Olympics), l'assessore allo sport di Pieve a Nievole Lida Bettarini e Lucia Giachini, referente di SO per l'area scuola. Gradita sorpresa stamani anche di alcuni ragazzi lucchesi, che vivranno la giornata di martedì come sicuri protagonisti in campo. Due le novità importanti per l'European Basket Week: la preziosa sinergia con la Giorgio Tesi Pistoia Basket per la partita di serie A Beko di domenica prossima contro Reggio Emilia, nell'intervallo della quale entreranno in campo un ventina di ragazzi speciali con i loro accompagnatori, per sensibilizzare il tema dell'inclusione sociale e dello sport abbinato alla disabilità, con la ghiotta occasione di fare qualche tiro a canestro di fronte a un pubblico di migliaia di persone. Una domenica che seguirà di pochi giorni un'altra sinergia sportivo-sociale, da poco messa in campo da Special Olympics e Olimpia Armani Jeans Milano, ovvero la formazione di basket campione d'Italia nel 2014. Martedì 1 dicembre al Palavinci (vedi programma nel dettaglio) durante i giochi tra i ragazzi e i loro partner, che si passeranno la palla per andare a canestro assieme, sarà presente come testimonial anche il campione montecatinese Mario Boni, che ha aderito al progetto Special Olympics con entusiasmo. Dieci le scuole che daranno vita alla mattinata di giochi di basket unificato, per il quale è arrivato anche l'accordo con lo sponsor Decathlon. Un'occasione davvero unica per tutti i partecipanti. L'appuntamento è al Palavinci dalle 9 in poi.


Galleria Immagini

  • EUROPEAN BASKET WEEK, 1 DICEMBRE GIOCHI SPECIAL AL PALAVINCI


Perché la Dogana del Capannone non è accessibile?

Pubblicato il 26 novembre, 2015

PONTE BUGGIANESE - Maria Giulia Romani Consigliere Comunale del Movimento Tricolore, appartenente al gruppo consiliare Il Ponte ha presentato un interrogazione al sindaco e Assessore competente sulla Dogana del Capannnone. Si chiede, nell'interrogazione: "alla luce delle due inaugurazioni della Dogana del Capannone avvenute nel mese di Novembre, gli interventi che mancavano per rendere accessibile la struttura al pubblico siano stati fatti. Nel C.C. del 20 Marzo 2014 il Sindaco stesso, nella sua risposta alla mia interrogazione, diceva che la Sovrintendenza confermava la non idoneità delle porte interne ed esterne e che da una perizia tecnica risultava soprattutto la necessità di installare delle protezioni anti caduta alle finestre. Sempre nelle sue risposte il Sindaco evidenziava la sua soddisfazione nel poterla inaugurare, visitare e, sottolineava, quella ancora più grande di poterla usare completamente per gli scopi a cui era stata destinata da tempo. Quindi visto tutto ciò chiedo se esistano progetti concreti sul futuro uso della Dogana, in particolare se siano stati adottati e previsti atti amministrativi inerenti la gestione del complesso, quando sia prevista l’ordinaria apertura al pubblico e per quali motivi essa non sia seguita immediatamente alle inaugurazioni, cosicchè possa alfine trovare soddisfazione il Sindaco, ma soprattutto i cittadini di Ponte Buggianese .
Chiede inoltre che la presente interrogazione sia iscritta all’ ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale come previsto dall’ articolo 57 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale”


Galleria Immagini

  • Perché la Dogana del Capannone non è accessibile?


Angelino Alfano a Montecatini

Pubblicato il 26 novembre, 2015

Legalità, per lo sviluppo economico e sociale. Questo il titolo di un incontro, aperto alla cittadinanza, promosso dal comune di Montecatini Terme nel salone storico dello stabilimento Excelsior. Levento è in calendario per sabato 5 dicembre. Vi prenderanno parte studiosi, professori universitari il questore di Pistoia e alcune alte cariche dello stato. Oltre alla presenza dell’onorevole Edoardo Fanucci, infatti, è in calendario anche l’intervento del ministro dell’interno Angelino Alfano.


Galleria Immagini

  • Angelino Alfano a Montecatini



Monsummano Sono due rulli compressori le squadre Under 14 e Under 16 Biomedical dell'Enegan Pallavolo Monsummano. Le due formazioni guidate dal 1° allenatore Eleonora Paganelli e dal 2° allenatore Valentina Malucchi, con dirigente accompagnatore Stefania Massagli, non possono più nascondersi come serie candidate alla vittoria finale dei rispettivi campionati di categoria. Le biancoblù non hanno ancora perso dall'inizio del torneo: l'Under 14 è saldamente in testa al girone B con 18 punti (6 vittorie su 6, senza aver mai perso un set), a 5 lunghezze di vantaggio sul Volley Aglianese secondo, l'Under 16 invece insegue a un punto La Fenice Pistoia Volley Blu ma con una partita in meno disputata, e comunque fin qui in 5 match giocati sono arrivate altrettante vittorie, seppur due di queste con il punteggio di 3-2. Nell'ultimo turno di campionato non c'è stata comunque storia: l'Under 14 ha battuto il Blu Volley Quarrata 3-0 (parziali: 25-14, 25-8, 25-13) e nel prossimo incontro va a far visita al Pgs Chiesina Volley, stesso risultato di 3-0 (parziali: 25-8, 25-9, 25-15) in casa del Volley Delfino Pescia per l'Under 16, che è ora attesa da una nuova trasferta a Carmignano. Questa la rosa Under 14 e Under 16 Biomedical Monsummano: Pitrolo, Mazzoni, Bonsignore, Romani, Diolaiuti, Mostardini, Pitzalis, Sabatini, Bianchi, Staccioli, Bindi, con i classe 2000 Conte e Chiti per la sola formazione Under 16.


Galleria Immagini

  • ANCORA SENZA SCONFITTE LE SQUADRE UNDER 14 E UNDER 16 BIOMEDICAL MONSUMMANO
  • ANCORA SENZA SCONFITTE LE SQUADRE UNDER 14 E UNDER 16 BIOMEDICAL MONSUMMANO


Caccia russo abbattuto

Pubblicato il 25 novembre, 2015

TURCHIA – Ennesimo “incidente bellico” nella zona calda del Mondo. Un caccia russo è stato abbattuto da parte dell’aviazione turca ed ora la tensione già alta tra Mosca ed Ankara è ai livelli di guardia. Il premier russo Vladimir Putin ha dichiarato, senza tanti mezzi termini com’è nel suo costume, che l’episodio “avrà conseguenze tragiche nei rapporti tra Russia e Turchia”. Non che i due paesi prima dell’incidente andassero d’amore e d’accordo, tuttavia c’era una parvenza di collaborazione in merito ad una miriade di questioni che li riguardavano quali: la lotta allo Stato Islamico il futuro di Bashar Al Assad, gli equilibri in Medio Oriente i mancati accordi sul Turkish Stream, il gasdotto che dalla Russia dovrebbe attraversare il Mar Nero, passare per la Turchia per entrare poi in Grecia . I due paesi sono certamente divisi sul futuro di Bashar al-Assad. La Turchia preme per l’abbattimento del regime, la Russia ha interesse a tenerlo in piedi almeno finché questo garantirà i privilegi che da sempre il Cremlino gode in territorio siriano o, comunque, finché il futuro della Siria non sarà delineato con precisione. Va letto in questo senso l’invio di uomini in Siria, da parte di Mosca, in particolare a Latakia (storico sbocco russo sul Mediterraneo) a settembre. “La Russia – spiegavano dal Cremlino - continuerà ad equipaggiare l’esercito siriano con tutto ciò che è necessario per non permettere un altro scenario libico“. La Turchia, di contro, dopo essere stata sia stata oggetto di critiche riguardo al suo presunto sostegno allea galassia islamista e jihadista siriana che combatte per far cadere il regime ha decisamente corretto il tiro. Erdoğan ha aperto le basi militari di Malatya, Batman, Diyarbakir e Incirlik alla coalizione occidentale che da mesi bombarda la Siria e l’Iraq in chiave anti-Isis. Dopodiché ha dichiarato guerra sulla carta allo Stato Islamico, dando il via ai bombardamenti in Siria e Iraq e bombardando contemporaneamente i curdi nel Pkk. Resta però il fatto che i reali obiettivi dei due stati sono assai divergenti e che questo incidente, assai grave, acuisce i dissapori. La speranza è che la diplomazia trovi una strada per ricomporre la frattura prima che la parola passi di nuovo ai caccia o peggio.


Galleria Immagini

  • Caccia russo abbattuto



TOSCANA - Dal nuovo anno viaggiare in treno costerà di più. La giunta regionale ha deciso che dal primo gennaio le tariffe del trasporto ferroviario dovranno essere un po’ più care. Si tratta, in verità, soltanto di pochi spiccioli, centesi, per ogni singolo biglietto, tuttavia è sempre un aumento. Agli abbonati l’aumento costerà qualche euro. Il motivo? Cercare di far risparmiare i cittadini. La cosa va spiegata meglio. In realtà un piccolo aumento adesso eviterà, in futuro, tagli ai servizi o, in alternativa un incremento assai più pesante del costo dei biglietti. Ha spiegato assai bene la cosa l’assessore ai trasporti Vincenzo Ceccarelli dicendo che: "La legge nazionale che regola la ripartizione tra le Regioni del Fondo nazionale dei trasporti impone la tenuta di un rapporto ben preciso tra ricavi e costi, ovvero da una parte i biglietti e gli abbonamenti venduti e dall'altra i soldi spesi per far viaggiare i treni". Qualora questo equilibrio dovesse saltare verrebbe meno ache il premio che lo stato ha destinato a chi razionalizza e rende efficienti i servizi. Per la regione Toscana si parla di una cifra di poco superiore ai 42 milioni di euro che in caso di “cattivo equilibrio” si sarebbe potuta ridurre a soli 25 milioni. Chiaro che con una drastica riduzione del contributo statale il costo dei biglietti, per mantenere gli attuali servizi sarebbe salito assai di più di pochi spiccioli. Ecco dunque spiegato il rincaro per “far risparmiare”. Va poi ricordato che sono diversi anni (dal 2012) che la regione non aumenta le tariffe per il trasporto ferroviario ma si sono allineate soltanto all’inflazione programmata. Ricapitolando l’aumento dei biglietti entrerà in vigore da gennaio 2016 e sarà, in media, del 3%. Leggermente inferiore per i pendolari e coloro che si trovano in fascia Isee.


Galleria Immagini

  • Treni, inizia con un aumento "per risparmiare" il 2016


Unione dei comuni molti cittadini favorevoli

Pubblicato il 25 novembre, 2015

VALDINIEVOLE - Nell’ultimo numero di Mese abbiamo chiesto un parere sulla possibilità di fondere o unire i comuni della Valdinievole. Alla fine l’ha spuntata l’idea di unire i vari enti. Sinceramente, a livello personale, sono totalmente contrario ad una fusione dei comuni della Valdinievole e, per essere ancor più onesto, non vedo di buon occhio l’unione degli enti, anche se la reputo possibile ma assai complicata e con molte controindicazioni. Sarebbe troppo lungo spiegare il perché. Tuttavia, il compito di un bravo giornalista non è quello di perorare la causa delle sue ide quando dar conto fedelmente dei fatti e riportare, se possibile, in casi come questo il parere della maggioranza. Quindi non cercherò di convincere chi mi legge ma darò conto di quanto i lettori ci hanno indicato. Ebbene la maggior parte mail che ci sono arrivate in redazione vedono molto favorevolmente l’unione dei comuni della Valdinievole. O almeno quelle realtà che, in qualche modo già hanno messo in piedi qualcosa del genere. Non potendo pubblicare tutte le mail. Sarebbero davvero troppe, ne riportiamo fedelmente una firmata (R. L.) che ci pare meglio di altri rappresenti il pensiero generale. “Sono d'accordo – si legge nella lettera inviataci - con unire i comuni della Valdinievole, almeno quelli che già oggi sono un unico agglomerato; intendo Monsummano, Pieve, Montecatini, Massa, Buggiano e inoltre Ponte e Chiesina. Non basta unire alcuni servizi, occorre un unico centro direzionale che pensi in grande, cioè un unico Sindaco e un unico Consiglio Comunale eletto direttamente. Poi le specificità locali possono essere garantite dalle municipalità o dalle comunità ,ma senza poteri ostruttivi. Saluti”. Invitiamo quanti altri vorranno dire la loro, su questo od altri argomenti, a scriverci alle nostre mail: info@mesenotizie.it e mesemontecatini@gmail.com.
Vito Genna


Galleria Immagini

  • Unione dei comuni molti cittadini favorevoli


Battuta d'arresto per il Volley Monsummano

Pubblicato il 24 novembre, 2015

LA SERIE C SOLARI ESCE SCONFITTA DA SAN GIULIANO
DREAM VOLLEY GROUP VINCE 3-0
SAN GIULIANO - Era una sfida proibitiva per la Serie C Solari dell'Enegan Pallavolo Monsummano e lo si è visto sul parquet. Le ragazze di head coach Davide Saielli e dell'assistent coach Eleonora Arfaioli perdono 3-0 (parziali: 25-19, 25-13, 25-14) a San Giuliano contro la prima della classe Dream Volley Group. Le biancoblù si presentano con Argentieri (poi Sorini) in regia e Farsetti (poi Gagli) opposto, Pellegrini e Moriconi di banda, Maestri e Grosso centrali, Pellegrini libero. Il primo gioco è giocato su ritmi alti e buoni scambi difesa-attacco per entrambe le squadre. Monsummano regge le pisane fino al 16 pari, poi inizia a traballare la ricezione e arrivano i primi errori in fase offensiva. Le locali vanno a nozze, piazzano colpi precisi e potenti e chiudono il set in proprio favore. Nei successivi due parziali San Giuliano dimostra di meritare la posizione di classifica: ottima la battuta e incisivo il cambio palla, gli attacchi mettono in sofferenza la difesa ospite che, in fase di attacco, riesce con fatica a superare il muro avversario. Si fa male anche Ricciarelli e le biancoblù restano senza libero. Capitan Caterina Grosso prova a tenere alta la concentrazione ma la Serie C Solari si deve arrendere alla forza del Dream Volley Group.
Nella foto la centrale Caterina Grosso


Galleria Immagini

  • Battuta d'arresto per il Volley Monsummano


Pagina 1 di 4Primo   Precedente   [1]  2  3  4  Prossimo   Ultima