Mese Notizie - Quotidiano di Informazione sulla Valdinievole

Entries for dicembre 2015


Monsummano - Su 24 squadre ai nastri di partenza, la formazione Under 14 Biomedical dell'Enegan Pallavolo Monsummano si classifica al 13° posto al Torneo Nazionale di Rovereto (Trento), la tre giorni di grande volley giovanile che si è conclusa ieri, martedì 29 dicembre. Le biancoblù di Eleonora Paganelli e Valentina Malucchi, con dirigente accompagnatore Stefania Massagli, hanno disputato un'ottima manifestazione con quattro partite vinte e quattro perse. Le ragazze termali hanno battuto con il punteggio di 2-0 Alta Valsugana, Polisportiva Masi Bologna, Volano Volley Trento e Rinascita Firenze. Si sono invece arrese 2-1 a Ponte sull'Isola Bergamo (squadra del vivaio della Foppapedretti Bergamo) e, con lo score di 2-0, ma sempre lottando fino in fondo con i parziali chiusi ai vantaggi, alla forte Ata Studio 55 Trento (che poi ha vinto il torneo), alla Virtus Bologna e alla formazione del Vigonza Padova. E' stata sicuramente un'esperienza da ripetere per le ragazze di Monsummano, che hanno affrontato società di livello tra le migliori del panorama nazionale di categoria, senza tra l'altro sfigurare, ma anzi offrendo prestazioni molto positive, sia di tenuta fisica che mentale. Il Torneo sarà fondamentale come tappa di crescita per questo gruppo di atlete, il futuro della Pallavolo Monsummano.


Galleria Immagini

  • L'UNDER 14 BIOMEDICAL CHIUDE AL 13° POSTO IL TORNEO NAZIONALE DI ROVERETO


ECCO LE DIECI REGOLE ANTI SMOG

Pubblicato il 30 dicembre, 2015

VALDINIEVOLE - “Su un tema come quello degli effetti sanitari degli inquinamenti atmosferici bisognerebbe agire in sinergia ed evitare strumentalizzazioni. L’esatto contrario di quello che sta accadendo in questi giorni; servono politiche unitarie anche nei provvedimenti contingenti, cioè evitare restrizioni a macchia di leopardo come sta accadendo oggi”.

Questo il commento del Presidente della Società Italiana di Igiene (SItI) Carlo Signorelli che sottolinea come anche il singolo cittadino possa intraprendere azioni per difendersi dai rischi sanitari degli inquinamenti, soprattutto quelli a breve termine che possono causare effetti sull’apparato respiratorio, come irritazioni e infezioni, e sul sistema cardiovascolare, come diversi recenti studi hanno dimostrato. Questo decalogo illustra alcune misure che ciascuno di noi può adottare:

1- Niente jogging e attenti alle biciclette - Le lunghe esposizioni all’aria aperta nelle aree inquinate sono pericolose per la salute. Le attività fisiche e sportive in questi casi moltiplicano il pericolo perché aumentano anche di 10-20 volte il ritmo respiratorio. Ci riferiamo al jogging ma anche alle pedalate e pattinate: ottime in generale le biciclette ma in questi giorni serve più attenzione.


2 - Mascherine inutili - Non serve utilizzare le comuni mascherine che non sono in grado di trattenere né gas né le polveri sottili, quindi danno una falsa protezione. Un falso mito da sfatare.

3 - Bambini: meglio a casa - Nei passeggini in città, a 30-50 cm. dal suolo, c’è la più alta concentrazione di inquinanti. Evitare quindi passeggiate dei bambini nelle aree a maggior traffico. Meglio i parchi e, per chi se lo può permettere, qualche giorno al mare o in montagna.

4 - Anziani e donne in gravidanza più a rischio - Oltre ai bambini le precauzioni individuali devono essere applicate con il massimo rigore anche agli anziani, alle donne in gravidanza, a coloro che manifestano affezioni respiratorie e cardiache e in generale ai malati cronici. Per questi ultimi il consiglio è, se possibile, di evitare le aree inquinate.

5 - Fumo e inquinamento miscela esplosiva - Le sigarette peggiorano la situazione per chi le fuma e anche per chi li circonda. Ci sono studi che legano i danni dell’inquinamento atmosferico alla sinergia con il fumo di sigaretta. Un’occasione per ridurre il fumo (che fa sicuramente più male dell’inquinamento).

6 - Finestre chiuse ai piani bassi - L’inquinamento esterno penetra nelle abitazioni soprattutto ai piani bassi nelle aree urbanizzate. Meglio i serramenti a tenuta, finestre chiuse sulle strade con traffico e ventilazione degli ambienti dai cortili interni o quando gli inquinanti calano: di notte e nelle ore a minor traffico.

7 - Prese d’aria lontane dal traffico - Per la stessa ragione è bene evitare di collocare bocchette di condizionatori e impianti di ventilazione in corrispondenza delle vie a circolazione intensa.

8 - Nell’abitacolo dei veicoli ricircolo dell’aria - Azionare gli appositi impianti di ricircolo dell’aria (quasi tutti i veicoli ne sono provvisti) durante la circolazione in aree urbane inquinate, specie quando si è in coda o in gallerie. Ma attenzione. Solo per il tempo strettamente necessario e in questi casi bisogna assolutamente evitare di fumare in auto perchè può essere dannoso.

9 -Riscaldamento moderato - I termostati, che tutti dovrebbero avere per legge, consentono di regolare la temperatura delle abitazioni a 19-20 gradi, che sono sufficienti per garantire il completo benessere termico del nostro organismo. E quando si lascia la casa per qualche giorno mettere al minimo gli impianti il che porta a vantaggi economici e ambientali.

10 - Migliorare la cultura ambientale e il proprio stile di vita - Revisioni periodiche di caldaie e veicoli, maggior uso dei mezzi pubblici, rispetto dei divieti per gli impianti di combustione, raccolta differenziata dei rifiuti, uso dei veicoli elettrici e, naturalmente, alimentazione sana e attività motoria. Sono comportamenti individuali che aiutano a contenere un grave problema ambientale e a migliorare la propria salute. Al resto devono pensare le istituzioni.


Galleria Immagini

  • ECCO LE DIECI REGOLE ANTI SMOG


TARGHE ALTERNE A MONTECATINI

Pubblicato il 30 dicembre, 2015

MONTECATINI TERME - Il sindaco Giuseppe Bellandi, nell'ambito del piano degli interventi contingibili anti inquinamento da adottare nel caso di superamento dei valori limite di emissione in atmosfera del PM10, ha firmato un'ordinanza (numero 499) che impone la circolazione dei veicoli a motore con targhe alterne per la giornata di domani 30 dicembre e giovedì 31 dicembre, con valenza sull’intero territorio comunale di Montecatini Terme.
a) Mercoledì 30 dicembre 2015, con orario 9–12 e 15-18, è fatto divieto di circolazione ai veicoli a motore con targa pari; DOMANI POTRANNO CIRCOLARE QUINDI LE AUTO CON L’ULTIMO NUMERO DI TARGA DISPARI b) giovedì 31 dicembre 2015, con orario 9 – 12 e 15-18, è fatto divieto di circolazione ai veicoli con targa dispari; GIOVEDI’ POTRANNO CIRCOLARE QUINDI LE AUTO CON L’ULTIMO NUMERO DI TARGA PARI. Il provvedimento si è reso necessario a seguito del nuovo superamento del limite di emissioni di PM10 rilevato dalla centralina Arpat di Capannori. Considerato inoltre che si sono verificati più di 5 superamenti consecutivi del limite giornaliero oltre il 35° superamento dall’inizio dell’anno, comunicati dal Dipartimento Arpat Area Vasta Costa all'amministrazione comunale, domani e dopodomani sarà obbligatorio rispettare l'ordinanza. "Si tratta di un provvedimento non strutturale ma limitativo di una fonte di inquinamento - dice il sindaco Giuseppe Bellandi - visto il perdurare di condizioni meteorologiche eccezionali che favoriscono il fenomeno. Ricordo che Montecatini è l'unico Comune della Valdinievole sottoposto a monitoraggio da parte della centralina posta a Capannori, che nella zona di competenza monitora i soli Comune di Lucca, Porcari, Capannori e Montecatini". Sono esonerati dal divieto di circolazione i seguenti veicoli:
a) Veicoli elettrici, a metano e GPL;
b) Veicoli della Polizia di Stato, della Polizia Municipale, delle F.F.A.A., dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile solo se in servizio di emergenza e di soccorso;
c) Veicoli delle Pubbliche Assistenze, limitatamente per i servizi essenziali e urgenti, e veicoli della Guardia Medica;
d) Veicoli adibiti all’igiene urbana;
e) Veicoli al servizio delle persone invalide munite del contrassegno previsto dal codice della strada;
f) Veicoli utilizzati per il trasporto di persone che si rechino presso le strutture sanitarie per sottoporsi a visite mediche, terapie ed analisi programmate in possesso di relativa certificazione medica;
g) Veicoli al seguito di cerimonie funebri;
h) Veicoli in servizio pubblico appartenenti ad aziende che effettuano interventi
urgenti e di manutenzione sui servizi essenziali (esempio gas, acqua, energia elettrica, telefonia);
i) Veicoli impegnati per particolari o eccezionali attività in possesso di apposita autorizzazione rilasciata dalla Polizia Municipale;
l) Veicolo del Servizio di TPL Urbano ed Extra-Urbano.
Come sindaco e come medico, Giuseppe Bellandi invita a leggere anche il decalogo di buone regole anti smog pubblicate dal Presidente della Società Italiana di Igiene (SItI) Carlo Signorelli.


Galleria Immagini

  • TARGHE ALTERNE A MONTECATINI



Anche quest’anno il Festival Estate Regina, grazie alla collaborazione delle Terme di Montecatini, che hanno messo a disposizione il Salone Storico delle Terme Excelsior, propone il tradizionale Concerto di Capodanno, evento atteso e gradito dagli ospiti e dai concittadini. Giunto alla dodicesima edizione, il Concerto di Capodanno ha da sempre riscosso un notevole successo di pubblico, sia per l’eccellenza artistica dei musicisti che si sono alternati sul palcoscenico che per l’interesse e l’apprezzamento suscitati dai programmi eseguiti, ove sono stati proposti in primo piano i grandi musicisti, storici ospiti delle Terme di Montecatini. Il cartellone, iniziato con un primo concerto il 28 dicembre, a cura dell’Accademia Musicale “Ruggero Leoncavallo”, A proposto da Estate Regina all’interno del ciclo Terme in Musica, si avvale della collaborazione, oltre che delle Terme di Montecatini, della Accademia “Ruggero Leoncavallo”, per la parte artistica, del Cantiere Musicale della Toscana, del Comune di Montecatini Terme e della Città del Natale. Il Concerto di Capodanno vedrà la partecipazione di artisti di livello internazionale, quali il flautista Arcadio Baracchi e i pianisti Angela Avanzati e Giuseppe Tavanti. Il programma musicale eseguito spazierà da Rossini a Einaudi, passando per Verdi, Brahms, Liszt e l’immancabile Johann Strauss, che contribuirà a creare ancor di più l’atmosfera tipicamente viennese che da sempre accompagna l’evento. Il concerto, che sarà ad ingresso libero, fino all’esaurimento dei posti disponibili in sala, avrà inizio alle ore 11, con la tradizionale puntualità. A seguire domenica 3 gennaio alle 16,30 (vedi allegato) l’ultimo concerto del cartellone invernale con le arie del coro Polifonico “Antonio Vivaldi” di S. M. Maddalena (Rovigo) e con il direttore Alberto Guerzoni, docente del Conservatorio di Musica di Adria, che eseguirà un programma vario con musiche di Donizetti, Verdi, Adam, Fauré e Rutter.




Monsummano - Inizia con due vittorie e una sconfitta l'avventura della formazione Under 14 Biomedical dell'Enegan Pallavolo Monsummano al Torneo Nazionale di Rovereto (Trento), una tre giorni di volley giovanile iniziata ieri (domenica 27 dicembre) con 24 squadre partecipanti. Le biancoblù allenate da Eleonora Paganelli e Valentina Malucchi, con dirigente Stefania Massagli, nei primi due match disputati hanno battuto, entrambe per 2-0, Pallavolo Alta Valsugana (parziali: 25-14, 25-17) e Polisportiva Masi Bologna (parziali: 25-12, 25-11), arrendendosi poi ad Ata Studio 55 Trento per 2-0 (parziali: 26-24, 25-23). Il Torneo è diviso in sei gironi con quattro squadre ciascuno. Insieme alle padrone di casa della Pallavolo Rovereto e a Monsummano, ci sono Pallavolo Nottolini, Polisportiva Vedanese, Argentario San Giuseppe, San Egidio Volley, San Donà, Euroripoli Firenze, Vigonza Volley, Torrefranca, Volano, Team Volley, Polisportiva Casale, Asd Mori Santo Stefano, Lame Parrel, Rinascita Volley, Pallavolo Ozzano, Ata Studio 55 Trento, Unione Sportiva Torri, Lupi Santa Croce, Vero Volley, Alta Valsugana, Polisportiva Masi e Locato Elettric Oro Volley. Le prime due classificate di ogni girone passano il turno, poi verranno formati altri quattro gironi da tre formazioni: le prime due squadre di questi raggruppamenti accedono agli scontri diretti incrociati in cui si conosceranno le semifinaliste e le due società che si contenderanno la vittoria finale. L'obiettivo della Pallavolo Monsummano e delle ragazze dell'Under 14 Biomedical non è solo centrare il miglior risultato possibile, ma soprattutto crescere a livello tecnico e come gruppo di atlete


Galleria Immagini

  • DELL'UNDER 14 BIOMEDICAL AL TORNEO NAZIONALE DI ROVERETO
  • DELL'UNDER 14 BIOMEDICAL AL TORNEO NAZIONALE DI ROVERETO


INNOVAZIONI URBANE A MONTECATINI

Pubblicato il 24 dicembre, 2015

MONTECATINI TERME - Montecatini Terme è tra le 14 realtà toscane in corsa tra le Fua (aree funzionali urbane) per il bando di finanziamento di progetti di innovazione urbana (Piu): soldi che fanno capo alla Regione ma in arrivo dalla Comunità Europea. Il progetto si inserisce in una dimensione della città iniziata con la nuova Piazza del Popolo, riservato alle aree considerate di modesto decoro, come la ex Lazzi, la stazione succursale e via Cividale, suggerite anche dagli stessi cittadini. Il finanziamento, se arriverà, (una risposta in questo senso è attesa prima dell'estate), sarà per l'80% dalla Comunità Europea mentre il restante 20% sarà a carico del Comune: importo complessivo del progetto sui 10 milioni di euro. La Regione sta favorendo con questo bando i progetti che mirano all'inclusione sociale, all'innovazione urbana, al superamento delle barriere cittadine, alla maggiore fruizione del patrimonio culturale, recuperando aree in disuso: un progetto, affidato allo studio di architettura Rossi Prodi, che parte dalla zona sud, esattamente dal parco di via Cividale, proseguendo con l'area ex Lazzi e tramite percorso ciclopedonale raggiungendo il centro della città fino alla pineta. Un progetto che visti i tempi stretti (la Regione lo ha ufficializzato i primi di novembre) andrà presentato entro il 31 dicembre. "Un progetto più complesso, un masterplan - ha detto il funzionario dell'urbanistica Mario Damiani - che verrà sviluppato sulla base di scelte strategiche dell'amministrazione e con scadenza di presentazione il 13 gennaio. Inizio lavori previsto per il 2017, termine il 2021, ovviamente previo accoglimento favorevole della domanda". Nel progetto, illustrato dall'architetto Tommaso Rafanelli, sono previsti tre piccoli padiglioni in pineta dedicati ai servizi pubblici igienici, a un piccolo bar e a un info point comunicazione. La pineta, già ciclopedonabile, sarà collegata a via Cividale da un'area ciclabile con rifacimento di arredo urbano e pavimentazioni su via Solferino, viale Verdi, anche un servizio aggiuntivo di bike sharing. Il cardine del Piu sarà proprio l'area ex Lazzi, che con un ampliamento della tettoia esterna sarà adibita ad Hub Giovani, con locali per start up, salone per co working, esposizioni al coperto, conferenze. Attività collaterali per imprenditoria giovanile, uffici di formazione, caffetteria. Negli alloggi separati, un'ala staccata, troveranno spazio alloggi destinati a disabili. Il collegamento ciclopedonale con via Cividale sarebbe possibile ovviamente solo con un sottopasso da realizzare assieme ai lavori di raddoppio ferroviario già previsti. Proprio nel parco di via Cividale il progetto prevede anche uno skate-park per giovani, un centro anziani, e nuove rifiniture. "L'area ex lazzi dunque sarà vista in ottica giovanile, una sorta di consegna alle generazioni future e non più come pensato nei mesi scorsi all'attività della polizia municipale - ha detto il sindaco Bellandi - ricordando la proposta che si inserisce nel progetto di Città Nuova. Abbiamo seguito le idee e le esigenze dei cittadini. Un treno, questo del bando, che va preso anche correndo".


Galleria Immagini

  • INNOVAZIONI URBANE A MONTECATINI



PISTOIA - Dopo il successo di pubblico della Mabellini Jazz Orchestra con il suo “Buon Natale in Swing”, la Scuola di Musica e Danza “Mabellini” di Pistoia saluterà il Nuovo Anno, lunedì 4 gennaio (ore 21), con il concerto di due giovanissimi pianisti di grande talento, Samuele Drovandi e Christian Querci, allievi del M° Alessandro Barneschi, entrambi già premiati con importanti riconoscimenti in svariati concorsi nazionali. Assai ricco il programma della serata, che spazia da Beethoven a Rachmaninov. Christian Querci eseguirà lo Studio op. 10 n.12 di Chopin, Il Rondò a capriccio di Beethoven, i brani Mercutio e Montecchi e Capuleti dal Romeo e Giulietta di Prokofiev, Pulcinella di Rachmaninov, mentre Samuele Drovandi suonerà Après une lecture de Dante di Liszt, la Sonata n. 1 op. 1 di di Prokofiev. Al termine i due pianisti eseguiranno insieme la Barcarola dai Six Morceaux op. 11. Christian Querci, nato nel 2001 comincia lo studio del pianoforte all’età di undici anni presso la Scuola Media ad indirizzo musicale Cino da Pistoia. Studia da due anni sotto la guida del M°Alessandro Barneschi ed ha già al suo attivo premi e riconoscimenti in svariati concorsi nazionali tra i quali: primo premio concorso Riviera della Versilia, primo premio concorso G.Rospigliosi, secondo premio concorso Riviera Etrusca. È stato invitato a far parte delle serate concertistiche dedicate ad i talenti emergenti della regione esibendosi presso il Saloncino Manzoni di Pistoia. Samuele Drovandi nel 2011 si iscrive alla scuola G. Verdi di Prato seguito dal M° Alessandro Barneschi, nel 2013 partecipa al concorso "Vito Frazzi" a Scandicci aggiudicandosi il primo premio, vince una borsa di studio dell'Associazione Fioravanti alla G. Verdi, si è aggiudicato il terzo premio al concorso Etruria a Piombino, si è aggiudicato il primo posto con borsa di studio al concorso "Riviera della Versilia" e ha vinto il primo premio alla rassegna europea tenutasi al Tettuccio di Montecatini. I primi palcoscenici sono iniziati dall'anno scorso: nelle vicine Colle e Catena, a Prato al S. Niccolò, al saloncino del teatro Manzoni di Pistoia ma anche a Notredame in Taverny in Francia con l'orchestra di archi della scuola G. Verdi. L'ultimo concerto è stato ad Artimino nella Villa Medicea. Da quest'anno si è iscritto alla scuola Mabellini di Pistoia, seguito sempre dal M° Alessandro Barneschi. Ricordiamo, inoltre, la partecipazione del giovanissimo talento, il soprano tredicenne Angjela Ramaj, allieva di Elena Bartolozzi, al concerto di fine anno degli Amici dell'Opera alla Villa di Scornio (29 dicembre, ore 21.30), assieme a Rebecca Pieri ed al baritono Salvatore Cilia, al pianoforte Manuel Gelli.
Ufficio stampa e comunicazione
Associazione Teatrale Pistoiese-Centro di Produzione Teatrale
Francesca Marchiani 0573 991608 – 329 5604925 f.marchiani@teatridipistoia.it


Galleria Immagini

  • LA SCUOLA “MABELLINI”  SALUTA IN MUSICA IL NUOVO ANNO


CORSO DI MUSICA PER BAMBINI “0-4 ANNI”

Pubblicato il 23 dicembre, 2015

PISTOIA - Per il terzo anno consecutivo e in risposta all'interesse manifestato dalle famiglie, l'offerta didattica della Scuola di Musica e Danza “T. Mabellini” di Pistoia rinnova l'appuntamento con il “Corso di musica per bambini 0 – 4 anni” (fino allo scorso anno riservato alla fascia 0-3 e, quest'anno, destinatao anche ai piccoli di 4 anni). Il corso è tenuto da Manuela Barni e ha l'obiettivo di far vivere ai bambini (assieme ai loro genitori o in autonomia, per quelli più grandicelli) un percorso di apprendimento della musica, che li porterà ad inserire la musica nel proprio patrimonio espressivo. Sabato 9 gennaio alle ore 16 si terrà l'incontro di presentazione del corso al quale sono invitati i genitori interessati. Il corso si propone di allargare anche alla fascia dei bimbi più piccoli la possibilità di un contatto diretto con il mondo della musica, già presente tra le proposte formative ordinarie della scuola a partire dai quattro anni con la frequenza del corso di propedeutica musicale. La Scuola Mabellini si è affidata alla riconosciuta professionalità di Manuela Barni (insegnante accreditata Audiation Institute), ispirandosi alla Music Learning Theory elaborata dallo statunitense Edwin Gordon: una teoria basata su fondamenti scientifici e decenni di ricerche sul campo, che pone l’accento sull’importanza dell’ascolto e dell’assorbimento di stimoli musicali di qualità sin dalla vita intrauterina. La nostra attitudine musicale, in parte innata, alla nascita è solo potenziale, ma può trasformarsi in conoscenza concreta attraverso lo sviluppo dell’Audiation, cioè del pensiero musicale che ha la sua massima capacità fra 0 e 3 anni e prosegue attivamente fino a 9 anni. La musica può, infatti, essere appresa secondo gli stessi principi del linguaggio parlato. La voce e il corpo in movimento, creando una situazione di ascolto positivo, diventano strumenti privilegiati di produzione di melodie e ritmi, appositamente creati per lo sviluppo musicale del bambino in un’atmosfera che favorisce rilassamento, libertà di espressione e divertimento attraverso il dialogo musicale con il piccolo. Ma anche l'adulto presente potrà apprendere attività musicali specifiche che gli consentiranno di ampliare il repertorio di giochi da proporre a casa, ma anche di essere 'protagonista' attivo assieme al bambino del percorso di ascolto, affiancando l’insegnante. I percorsi saranno differenziati per fasce d'età. I bambini da 0 a 3 anni faranno quindi la propria esperienza insieme ai genitori, mentre i bambini da 3 anni potranno attraversare il percorso di gioco, ascolto e divertimento, in autonomia. Nata nel 1979 a Pistoia, ha iniziato a studiare musica con il metodo tradizionale studiando il flauto traverso dall’età di 6 anni compiendo studi prima amatoriali e poi presso il conservatorio “Luigi Cherubini “ di Firenze arrivando al diploma nel 2011. Diplomata presso il Liceo Pedagogico Sociale “Atto Vannucci” di Pistoia nel 1998, ha lavorato come insegnante/educatrice presso gli asili nido e le scuole dell’infanzia del comune di Pistoia dal 2001 al 2011 anno in cui è diventata insegnante di scuola dell’infanzia per le scuole statali. Dopo vari corsi di formazioni sulle tecnologie didattiche e sull’informatica per bambini, nel 2010 ha frequentato il corso “La musica nel Nido e nella Scuola dell’Infanzia secondo la Music Learning Theory di Edwin E.Gordon”, corso di Formazione per Educatori del Nido e Insegnanti di Scuola dell’Infanzia applicando gli insegnamenti dell’asilo nido. Nel frattempo, come musicista, ha partecipato a rappresentazioni di opere liriche e concerti sinfonici con maestri italiani e stranieri in formazioni orchestrali classiche e orchestre di fiati partecipando a festival in Italia e all’estero (Francia, Irlanda, Ungheria). Già insegnante di flauto traverso presso la scuola di musica del “Corpo Musicale G. Verdi di Serravalle Pistoiese”, prosegue il perfezionamento con il prof. Paolo Zampini per lo studio del flauto e con il prof. Nicola Mazzanti per lo studio dell’ottavino. Nel 2011, partecipa al “11° Corso Nazionale “L’educazione musicale del bambino da 0 a 6 anni” secondo la Music Learning Theory di Edwin E. Gordon”, corso nazionale per musicisti ed insegnanti di musica diventando, nel 2012, insegnante associato. Partecipa anche al primo livello del corso “La didattica strumentale secondo la Music Learning Theory di Edwin E. Gordon”, Corso di formazione per musicisti e insegnanti di musica e di strumento che ha come docente Dina Alexander (Eastman School of Music USA). Nel anno 2012/2013 ha seguito il tirocinio continuativo con l’insegnante e didatta aigam Arnolfo Borsacchi e ha insegnato Musicainfasce® presso l’Accademia Musicale della Valdinievole e Sviluppo della musicalità® presso l’istituto comprensivo “Roberto Castellani” – Iolo – Prato. Dall’ anno 2013/2014 è Insegnante Accreditato presso l’Audiation Institute. Per informazioni, Segreteria Scuola Comunale di Musica e Danza “T. Mabellini”, Via Dalmazia, 356 0573 371480 segreteria@mabellini.com


Galleria Immagini

  • CORSO DI MUSICA PER BAMBINI “0-4 ANNI”



MONTECATINI TERME - Sono stati presentati questa mattina in sala consiliare a Montecatini i concerti del programma natalizio dell’associazione Estate Regina, che prevedono la dodicesima edizione del concerto di Capodanno, un segno del successo e del seguito di pubblico avuto a Montecatini dalla manifestazione nel corso degli anni. Si comincia lunedì 28 dicembre alle 16,30 con il concerto dell’accademia musicale “Ruggero Leoncavallo”, con la partecipazione di giovani esecutori provenienti da istituzioni musicali d’eccellenza e che hanno partecipato alla XII Rassegna Musicale Europea ed al Festival dell’amicizia culturale Russa e Italiana “Oci Ciornie”. A seguire la mattina di Capodanno (ore 11) l’atteso concerto con i pianisti Angela Avanzati e con il maestro Giuseppe Tavanti, il flautista Arcadio Baracchi (musiche di Rossini, Verdi, Strauss, Brahms, Liszt, Einaudi), per concludere il trittico domenica 3 gennaio alle 16,30 con le arie del coro Polifonico “Antonio Vivaldi” di S. M. Maddalena (Rovigo). In conferenza il sindaco Giuseppe Bellandi ha espresso la soddisfazione “per un prodotto musicale e artistico di qualità, offerto sempre con lo spirito di far stare bene i montecatinesi e i turisti che in questo periodo dell’anno sono in città. Il concerto del primo gennaio ci sembra il miglior modo di augurare buon anno a tutti, il fatto che sia arrivato alla dodicesima edizione è una garanzia di tradizione che vogliamo proseguire ancora a lungo”. Il maestro Giuseppe Tavanti dal canto suo ha ringraziato Terme e Comune per la collaborazione ricevuta e ha ricordato il pienone dello scorso anno allo stabilimento Excelsior. “Mi auguro di poter trovare a una soluzione per accontentare tutti anche quest’anno e non creare troppe file fuori dallo stabilimento, purtroppo gli spazi del teatro Verdi sarebbero stati troppo grandi e non adatti al concerto del Capodanno. Il benvenuto a tutti, sin da ora, nel segno della ottima musica”. Le Terme, rappresentate dal direttore marketing Massimo Giovanetti, hanno ricordato “lo sforzo degli organizzatori. Siamo in debito di riconoscenza verso loro e in particolare verso il maestro Tavanti, che ancora ringraziamo per l’impegno che mette ogni anno”.
TUTTI I CONCERTI SARANNO A INGRESSO LIBERO


Galleria Immagini

  • TRE CONCERTI ALLE TERME EXCELSIOR:  28 DICEMBRE, 1 E 3 GENNAIO


LUMINARIA DEDICATA ALLE VITTIME DEL TERRORISMO

Pubblicato il 23 dicembre, 2015

MONTECATINI TERME - La Luminaria della Città del Natale sarà dedicata con una targa alle vittime del terrorismo. E’ la proposta nata dall’associazione Montecatini Terme 1905 che ha subito ricevuto l’adesione da parte del Comune. Domani mercoledì 24 dicembre alle 10 (e non quindi alle 11) all’albero centrale in piazza del Popolo sarà scoperta una targa commemorativa e di dedica a tutte le vittime degli attentati terroristici. Un simbolo e al tempo stesso un omaggio ai turisti di ogni religione e nazione che Montecatini ospita, per non dimenticare le atrocità accadute negli ultimi anni e purtroppo anche il mese scorso a Parigi. Siete ovviamente invitati a partecipare alla cerimonia domani mattina: saranno presenti i rappresentanti dell’associazione, il sindaco, esponenti della giunta e del consiglio comunale.


Galleria Immagini

  • LUMINARIA DEDICATA ALLE VITTIME DEL TERRORISMO


Pagina 1 di 4Primo   Precedente   [1]  2  3  4  Prossimo   Ultima