Mese Notizie - Quotidiano di Informazione sulla Valdinievole

Entries for gennaio 2016

MOVIMENTI D'ARTE E DI NATURA

Pubblicato il 29 gennaio, 2016

Ancora una domenica per scoprire le bellezze artistiche, paesaggistiche e architettoniche della Valdinievole, un tour gratuito all'insegna dell'arte. Questo è l'intento che il progetto “Paesaggi” del Sistema museale della Valdinievole, tra le varie iniziative, propone a quanti vogliano approfondire o conoscere i tesori di questa terra che da Larciano a Pescia è un serbatoio inaspettato di cultura. I tour gratuiti prevedono di toccare, comodamente trasportati, i cinque musei aderenti all'iniziativa, quali Il Museo archeologico di Larciano, il Museo della Città e del Territorio e il Mac,n di Monsummano Terme, il Mo.C.A. di Montecatini Terme e il Museo della Carta di Pescia, e di visitare e far conoscere il patrimonio architettonico e artistico della zona come la Basilica di Maria SS.ma della Fontenuova, i borghi medievali di Montevettolini e Cecina di Larciano, gli edifici e le attrattive de la ville d'eau, Montecatini Terme.
Domenica 31 gennaio la partenza sarà da Montecatini Terme in Piazza Italia
ore 9.30 ritrovo e partenza con il bus verso il “Museo della Carta” a Pescia
ore 10.00 circa fino alle 11.45 circa visita guidata nel museo
ore 12.00 pausa per pranzo libero (non incluso) fino alle ore 13.30
ore 14.00 rientro con il bus a Montecatini Terme per visitare le bellezze architettoniche e artistiche della città e terminare la visita presso la Galleria
Civica “Mo.C.A. Montecatini Contemporary Art”
ore 17.30 circa ritorno col bus a Piazza Italia, Montecatini Terme.


Galleria Immagini

  • MOVIMENTI D'ARTE E DI NATURA



MONTECATINI TERME - L’amministrazione comunale sta tentando di risolvere quanto prima la spiacevole situazione che si è creata nel tratto compreso tra via L. da Vinci e via Castellacci, con la presenza di numerosi ratti segnalati nel passaggio pedonale lungo il tratto ferroviario e dietro la palestra Palavinci. In questo senso l’ufficio ambiente del Comune precisa che già dallo scorso novembre, prima ancora quindi della segnalazione dei ratti, “è stato chiesto a Rete Ferroviaria Italiana il taglio della vegetazione presente sulla scarpata del tratto ferroviario, confinante con il passaggio pedonale, per ripulire l’area e evitare disagi. Negli ultimi giorni di dicembre, a seguito della segnalazione di un cittadino, residente in Via Castellacci, sulla presenza di topi nel vicino rio, è stata posizionata una prima “cassetta” contenente veleno. A partire dalla scorsa settimana, inoltre, è nuovamente intervenuta la Blitz (ditta affidataria del servizio di derattizzazione) posizionando un’ulteriore “cassetta” ed è stato chiesto all’azienda Ecologia & Servizi di provvedere alla pulizia del cassonetto. Dopo un secondo sollecito, via mail, a RFI, finalmente stamani l’ufficio ha avuto la conferma che nel corso della prossima settimana verrà effettuato il taglio della vegetazione nella scarpata, che dovrebbe essere risolutivo del problema. Il tecnico della Blitz, sentito telefonicamente, ha garantito che martedì 2 febbraio, verificherà l’opportunità di aggiungere ulteriori trappole visto che non è possibile intervenire sulla scarpata in quanto il principio attivo contenuto nel veleno provocherebbe inquinamento delle acque del rio”.


Galleria Immagini

  • RATTI DIETRO AL PALAVINCI, RFI HA GARANTITO IL TAGLIO DELLA VEGETAZIONE LA PROSSIMA SETTIMANA



La Giunta comunale di Montecatini ha votato questo pomeriggio la delibera di indirizzo per predisporre le procedure per l’assegnazione dei fondi del Mercato coperto, con l’obiettivo di verificare l’esistenza di un unico interlocutore interessato ad aprire attività commerciali, seguendo criteri di trasparenza, pubblicità ed economicità. Un interlocutore che interpreti quindi in chiave moderna la vocazione originaria del “Mercato Coperto”, in modo da valorizzarne la destinazione d’uso e rilanciare il contesto cittadino in cui è inserito. Le concessioni in essere sono infatti vicine alla scadenza e ancora oggi nell’area interna vi sono altri fondi vuoti che l’amministrazione intende riassegnare. L’amministrazione comunale considera un proprio obiettivo strategico rilanciare tutta l’area come centro di aggregazione non solo commerciale ma anche cittadina: una sua piena rinascita sarà fondamentale per restituire centralità alle molte eccellenze del territorio e del gusto. L’amministrazione per l’attuazione di tale obiettivo ha deciso di modificare la metodologia di concessione dei fondi presenti nel Mercato, secondo uno schema diverso da quello sinora perseguito che ha riguardato la concessione dei singoli fondi. Nella predisposizione degli atti, l’amministrazione ha valutato anche le esperienze positive maturate in questo senso in altre città, in cui l’esistenza di un unico interlocutore interessato ad attivare le attività commerciali ha confermato di garantire maggiore uniformità alla strategia di rilancio. Storicamente, va ricordato, il complesso immobiliare denominato “Mercato Coperto”, fu costruito all’inizio degli anni ’30 per soddisfare le necessità della vita quotidiana, che all’epoca evidenziava l’urgenza di luoghi dove far affluire dalle campagne vicine i prodotti di giornata, in modo da consentire un buon trattamento degli ospiti nelle strutture alberghiere da poco sorte in città, che in quei tempi era in pieno fermento e sviluppo edilizio. L’assegnazione unitaria delle attività commerciali del complesso immobiliare e della relativa area esterna dovrà avvenire a condizione che l’eventuale interlocutore unico sia disponibile a eseguire lavori di manutenzione inerenti il rifacimento del tetto dell’area del loggiato, nonché i lavori utili a rendere funzionale e fruibile l’area comune, riconoscendo un abbattimento in percentuale fino ad un massimo dell’80% del canone di concessione del complesso stesso nei primi anni di concessione. Inoltre, dovrà essere disponibile ad assicurare la pulizia dei servizi igienici destinati al pubblico e dell’area comune, la custodia del mercato e le altre spese generali soggette a rimborso in quota parte. A ulteriore conferma della volontà del rilancio strategico del Mercato coperto, l’amministrazione ha stabilito che terrà per sé stessa 4 fondi, destinati ad accogliere uffici comunali, attività culturali e di promozione turistica.


Galleria Immagini

  • RILANCIO DEL MERCATO COPERTO: I FONDI SARANNO CONCESSI A UN INTERLOCUTORE UNICO



PESCIA - Le questioni sollevate dal Consigliere Franceschi e dai tre consiglieri Guerri, Guidi e Rufino sugli avvisi di accertamento, relativi alla lotta all’evasione, emessi dagli uffici comunali, meritano una puntuale risposta, anche per non “ingannare” i cittadini, ingenerando in loro false convinzioni. Premetto che, a mio avviso, gli uffici hanno agito più che correttamente e sarebbe meglio tenerli fuori da bagarre politiche, non offendendo la serietà, la dedizione e la professionalità di chi opera a tutela di tutti i cittadini. E’ infatti proprio il risultato della lotta all’evasione che fa pagare meno tasse ai contribuenti onesti. Nel merito delle questioni sollevate, va detto, prima di tutto, che il Comune ha rispettato appieno i termini di prescrizione sia del 2009, sia del 2010. Il termine di prescrizione quinquennale (giustamente richiamato dalla Corte di Cassazione in diversi interventi), infatti, decorre dalla data della violazione che ha compiuto il contribuente e nel particolare sistema di tassazione dell'ICI e della Tarsu del 2009 e del 2010, la violazione coincide con l'omissione della dichiarazione (e non del mero versamento), che cade sia per l'ICI che per la Tarsu nell'anno successivo rispetto all'annualità dell’imposta di riferimento. Per esemplificare, per l'annualità di imposta 2009, la dichiarazione deve essere presentata nel corso del 2010, sia per l'ICI (30 giugno 2010) sia per la Tarsu (20 gennaio 2010). Discende da ciò che il 31 dicembre del quinto anno successivo rispetto all'avvenuta violazione va a cadere per l'annualità 2009 al 31 dicembre 2015. Con salvezza, dunque, e piena legittimità dell'accertamento relativo al 2009 notificato entro tale data. Quanto detto vale a maggior ragione per l'annualità di imposta 2010, il cui termine scadrà al 31 dicembre 2016. Se, poi, per alcuni accertamenti del 2009, l'avviso è giunto al contribuente in data successiva al 31 dicembre 2015, allora si dovrà verificare la data di invio dell'atto di accertamento, perché è quella la data che rileva ai fini della legittimità dell'atto, secondo il principio di scissione temporale della notifica degli atti amministrativi, che dà esclusivo rilievo alla data di invio della raccomandata contenente l'atto di accertamento, qualora si debba verificare il rispetto del termine di prescrizione. Al comune consta che tutti gli atti di accertamento del 2009 e del 2010 siano stati inviati entro la data del 31 dicembre 2015. Solo per il contribuente, invece, rileva la data di ricezione effettiva, ma ai fini del decorso del termine per proporre ricorso, per evitargli ogni pregiudizio in termini di esercizio del diritto di difesa. Venendo invece alla questione sollevata relativamente alla sottoscrizione degli avvisi di accertamento prevista dall'art. 74 d.lgs. 507/93, è stata ormai da anni analizzata, affrontata e risolta dall'Ufficio secondo i canoni di legge. Vista la notevole mole di accertamenti che da quasi dieci anni, vengono emessi dall'Ufficio, si è optato per apporre la firma con indicazione a stampa del funzionario responsabile come prescritto dall'art. 1, comma 7 della L. 549/1995. Il funzionario indicato è esattamente il funzionario responsabile del tributo. Tutti gli avvisi di accertamento notificati negli ultimi dieci anni sono stati redatti e sottoscritti con questa modalità e quindi appare quasi paradossale che sia anche Franceschi a sollevare il problema!
Gli Uffici comunali restano ovviamente a disposizione per chiarire ogni ulteriore disguido o incertezza, determinati dalle errate valutazioni comparse sulla stampa. Detto questo resta poi il problema politico, che mi sembra francamente più importante. Appare infatti molto grave che tre consiglieri del PD, senza neanche aver avuto la delicatezza di dare un colpo di telefono al proprio assessore, escano pubblicamente con un’interpellanza che, per toni e modalità con cui è scritta, pare più un attacco politico, che una necessità di fare chiarezza. Colpisce anche molto che, se si legge la stampa degli ultimi due anni, gli attacchi siano sempre non a chi evade le tasse, ma a chi si impegna nella lotta all’evasione. Su questo aspetto voglio essere molto chiaro: vi sono due sedi deputate a chiarire quanto accaduto, una politica, la coalizione ed una istituzionale, il consiglio comunale. Per quel che mi riguarda chiarezza deve esserci fino in fondo, perché non sono venuto a Pescia, con notevole sacrificio personale, per farmi attaccare dai miei stessi compagni di partito. Se chiarezza non vi sarà, terminato l’iter di approvazione del bilancio e la riorganizzazione del comune, obiettivi facilmente raggiungibili nei prossimi mesi, riterrò conclusa questa mia esperienza, che ritengo comunque straordinaria, anche a livello umano, per il rapporto avuto con il personale e con i cittadini.


Galleria Immagini

  • L’ASSESSORE AL BILANCIO PERIA RISPONDE A FRANCESCHI E AI CONSIGLIERI PD



MONSUMMANO - Dopo 18 partite di campionato, i Giovanissimi Regionali 2001 dei Giovani Granata Monsummano occupano l'ottava piazza in classifica, a ridosso della zona play-off. L'obiettivo stagionale della salvezza è ormai quasi raggiunto, e le ultime prestazioni infondono ancora più fiducia per il proseguo del torneo: sono arrivati i pareggi con il Coiano Santa Lucia terzo in graduatoria e con il Folgor Marlia, e poi le vittorie con lo Zenith Audax ora quarto e il Luccasette. Questi risultati positivi hanno convinto il presidente Paolo Arbi a impegnarsi ulteriormente per rafforzare la rosa a disposizione di mister Andrea Zei. E così il direttore sportivo Carlo Pucci, nella finestra di mercato tra dicembre e gennaio, ha messo a segno un po' di movimenti anche in ottica futura. Tre le cessioni: l'attaccante Mori al Fornaci, il terzino Santosuosso ai Giovani Rossoneri Pistoia e la punta esterna Marotta allo Zenith Audax. Ma sono soprattutto gli acquisti a rinnovare l'entusiasmo dell'ambiente: a Monsummano sono arrivati gli attaccanti Nieri dal Tau Calcio Altopascio e Iannelli dalla Pistoiese, sempre dalla Pistoiese anche il difensore centrale Cioni, poi il difensore di fascia Lazzari dal Margine Coperta e il centrocampista Banti dal Capostrada. Nieri, Iannelli e Cioni hanno firmato per il sodalizio granata a titolo definitivo, mentre Lazzari e Banti sono entrati in squadra a titolo temporaneo per un anno. I nuovi innesti, oltre a rinforzare i Giovanissimi Regionali per le restanti 15 giornate di campionato, il prossimo anno faranno parte del gruppo Allievi 2000, per cui la società ha un obiettivo chiaro: la promozione nel girone regionale.


Galleria Immagini

  • TRE CESSIONI E CINQUE ACQUISTI PER I GIOVANISSIMI REGIONALI 2001: L'OBIETTIVO E' DISPUTARE DA PROTAGONISTI IL GIRONE DI RITORNO


IL C5 VOLA IN TESTA, IL 2001 MANTIENE LA VETTA

Pubblicato il 26 gennaio, 2016

MONTECATINI TERME - Tre vittorie, due pareggi ed una sola sconfitta per il colori del Montecatinimurialdo nel weekend appena trascorso. Continua a vincere e a stupire la squadra del calcio a 5, che nella quarta giornata del campionato di Serie D ha infatti superato in trasferta il Castellina in Chianti con un rocambolesco 8-5. Prima frazione molto equilibrata, con i termali tre volte in vantaggio e tre volte recuperati dai padroni di casa. Ad inizio ripresa i senesi partono forte e realizzano la rete del 4-3: il gol subito però scuote i biancocelesti che iniziano a macinare gioco ribaltando in pochi minuti lo svantaggio con 3 reti in rapida successione. Nel finale il Montecatinimurialdo chiude definitivamente i conti con il punto dell´8-4, seguito dalla quinta marcatura avversaria utile solo a fissare il punteggio sul definitivo 8-5. A segno Rozzi, Fabbri con una tripletta, Magrini e Del Grande con una doppietta a testa. E´ la terza vittoria consecutiva per la squadra allenata da Andrea Ciofi, che adesso guida la graduatoria a punteggio pieno appaiata al Bagnolo, in attesa dello scontro diretto in programma a Montecatini venerdì 29 gennaio. Passando ai risultati del settore giovanile, ancora un successo per la formazione dei Giovanissimi 2001 che ha battuto 4-1 il Montalbano e mentenuta ben salda la prima posizione in classifica. Ottima anche la prova dei giovanissimi B, che invece hanno superato 7-0 la Real Aglianese. Pareggi per il 2001 di Lucca, fermato per 3-3 dal Valle Ottavo, e per il ´99 nel match fuori classifica contro la Pistoiese. Sconfitta invece per il 2000, superato 3-0 nel derby contro i Giovani Via Nova.


Galleria Immagini

  •  IL C5 VOLA IN TESTA, IL 2001 MANTIENE LA VETTA



MONTECATINI TERME - In occasione della Giornata della Memoria, mercoledì 27 gennaio, l’associazione Le Macchine Celibi propone “La fotografia di Nidaa Badwan: la potenza dell'immagine come strumento di Memoria e grido di Libertà”, visita guidata alla mostra al Moca di Montecatini della giovane fotografa palestinese Nidaa Badwan e laboratorio rivolto ai ragazzi sul tema del mezzo fotografico come memoria e trasmissione di un messaggio. Gli orrori della guerra che hanno causato la Shoah sono ancora vivi in Palestina e in Israele dimostrando che ovunque e in ogni tempo, l’ottusità, la mancanza di dialogo e la negazione della libertà di pensiero, parola ed espressione a niente portano se non a nuove, inevitabili Shoah. Mercoledì 27 gennaio dalle ore 10 - l'iniziativa, aperta a tutti, è rivolta ai ragazzi (scuole primarie e secondarie di primo grado). In particolare l'utilizzo dell'immagine sarà raccontato per la sua valenza simbolica e per la libertà che può raggiungere superando i muri e le barriere fisiche e mentali. Per info e prenotazioni: Galleria MO.C.A.: mocamct@gmail.com Ufficio Cultura: 0572 918299


Galleria Immagini

  • VISITA GUIDATA AL MOCA PER LA GIORNATA DELLA MEMORIA



Anche l’amministrazione comunale ha donato una targa con dedica al centenario Ugo, con una breve cerimonia a cui ha preso parte il presidente del consiglio Andrea Rastelli. “E’ un uomo che ha fatto la guerra e ne ha passate tante – ha detto Rastelli nel salutare Lenzi - non deve essere stato facile. È per questo che oltre a fare tanti auguri di buon compleanno ad Ugo, dobbiamo ringraziarlo per i tanti sacrifici fatti a tutela del nostro paese. La festa che i suoi cari gli hanno dedicato se l’è meritata. Per me e per il Comune di Montecatini non è stato altro che un onore venire a fargli un saluto”.


Galleria Immagini

  • GRANDE FESTA AL RISTORANTE TOSCANO DOC PER I 100 ANNI DI VITA DI UGO LENZI



MONSUMMANO - Colpo esterno della Serie C Solari dell'Enegan Pallavolo Monsummano. Le biancoblù firmano il primo successo stagionale lontano dal PalaPertini sul parquet del Gruppo Lupi San Miniato. Finisce 3-0 (parziali: 20-25, 16-25, 22-25), con i tre punti che permettono alla squadra di head coach Andrea Lami di fare un balzo di ben cinque posizioni e raggiungere una zona tranquilla di classifica. Monsummano domina i primi due set con Argentieri in regia, Grosso e Maestri centrali, Pellegrini opposto, Farsetti e Moriconi di banda. Grande determinazione e voglia di vincere, attributi mancati nelle precedenti uscite di campionato. Più equilibrato e sofferto il terzo gioco (dove Gagli subentra ad Argentieri) quando le pisane reagiscono e al pronti via si portano sul 4-0, poi sul 8-3 e sul 12-5. Lami richiama Farsetti per Tarabori e le termali tornano a girare recuperando punti sulle padrone di casa: sul 21-16 per le locali Gagli infila tre servizi consecutivi e Moriconi butta a terra tre muri, il risultato raggiunge così la parità. E Monsummano allunga: Pellegrini ancora dal servizio, un attacco di capitan Grosso e il quarto muro di Moriconi chiudono il parziale e il match. E per la Serie C Solari torna il sorriso.


Galleria Immagini

  • LA SERIE C SOLARI CENTRA LA PRIMA VITTORIA IN TRASFERTA: SAN MINIATO E' BATTUTO 3-0
  • LA SERIE C SOLARI CENTRA LA PRIMA VITTORIA IN TRASFERTA: SAN MINIATO E' BATTUTO 3-0


CINTOLESE-BORGO A BUGGIANO 1-0

Pubblicato il 26 gennaio, 2016

MONSUMMANO - E' già superata la battuta di arresto di una settimana fa sul campo del San Felice Pistoia. Il Cintolese Calcio torna subito alla vittoria in un importante scontro diretto (e derby) per restare agganciato ai piani alti della classifica del girone B di 2° Categoria. Al “Berti” si arrende 1-0 (gol di Becherucci) anche il Borgo a Buggiano, che ora è tallonato in classifica dagli uomini di Paolo Mariani, ora quarti a quattro punti di distanza dal Cerbaia capoclassifica, che gli azzurri affronteranno domenica prossima. Un grande Cintolese per grinta e qualità contro il Borgo: i padroni di casa recriminano anche per due reti annullate a Becherucci e a Degl'Innocenti, l'acquisto di gennaio che sta dando una grande mano alla causa. Match tirato e combattuto, dove però gli ospiti non sono quasi mai riusciti ad impensierire la retroguardia locale, se non con qualche azione nei primi minuti di gioco. I ragazzi di Mariani hanno dimostrato determinazione e cattiveria agonistica, e nel prossimo turno tenteranno il colpaccio sul campo dei larcianesi primi in classifica.


Galleria Immagini

  • CINTOLESE-BORGO A BUGGIANO 1-0


Pagina 1 di 6Primo   Precedente   [1]  2  3  4  5  6  Prossimo   Ultima