Mese Notizie - Quotidiano di Informazione sulla Valdinievole

Entries for marzo 2017


BUGGIANO - Una serata unica e coinvolgente per far scoprire un altro modo di vivere il teatro, grazie alla compagnia Teatro Criminale” che sabato 8 aprile, con apericena dalle ore 20.30, porterà in scena “Teatro con delitto – Intrecci PerVersi e DiVini” (info@teatrocriminale.it; www.teatrocriminale.it;) al nuovo teatro Buonalaprima di Pittini a Buggiano (PT). Un delitto in tempo reale che interrompe bruscamente un contest di poesia e degustazione di vini, una enodegustazione dalle tinte fortemente comiche in un sabato all’insegna del giallo in diretta, dove gli spettatori in sala si trasformeranno in attenti investigatori in gara tra loro per scovare l’assassino! Tenete occhi ed orecchie ben aperti, ogni dettaglio può essere utile per individuare il colpevole. Biglietto 18 euro comprensivo di apericena e degustazione, ai fini organizzativi della serata i posti sono limitati, la prenotazione è obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni entro il prossimo 2 aprile, rivolgersi alla segreteria del teatro Buonalaprima: aperta al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 19.30, sabato dalle ore 10 alle 13 - via Terra Rossa Fonda 168 Pittini Buggiano (PT) tel. 333/6812900; per informazioni anche info@buonalaprima.org; www.buonalaprima.org;


Galleria Immagini

  • “TEATRO CON DELITTO – INTRECCI PerVERSI e DiVINI” AL TEATRO BUONALAPRIMA DI BUGGIANO


TORNEO REGIONALE DELLE MISERICORDIE

Pubblicato il 24 marzo, 2017

PISTOIA - Sono aperte le iscrizioni alla terza edizione del torneo di calcio a 5 promosso da Centro Sportivo Italiano e Federazione Regionale delle Misericordie della Toscana nell’ambito della convenzione in essere fra le due organizzazioni. La competizione, riservata alle rappresentative delle varie Arciconfraternite presenti sul territorio, si articolerà in due fasi distinte e successive: gironi all’italiana e incontri a eliminazione diretta. La finalissima verrà programmata come di tradizione in una location di prestigio. Possono essere schierati calciatori nati nell’anno 2001 e precedenti, senza limite massimo di età. L’edizione 2016 del torneo se l’aggiudicò in una finale al cardiopalma disputata all’EstraForum di Prato, la Misericordia di Montemurlo (foto), che superò ai calci di rigore i confratelli di Castelfranco di Sotto. Le Misericordie interessate possono rivolgersi per ulteriori informazioni al Comitato CSI di Pistoia scrivendo a pistoia@csi-net.it o telefonando allo 0573964589 dalle 16 alle 19.


Galleria Immagini

  • TORNEO REGIONALE DELLE MISERICORDIE


PICCOLI SUICIDI IN OTTAVA RIMA

Pubblicato il 24 marzo, 2017

Piccoli suicidi in ottava rima, l’escursione nella tradizione dei 'Maggi' toscani da parte della compagnia I Sacchi di Sabbia, iniziata in forma di happening per il Festival “Inequilibrio” e “Santarcangelo” nel 2013, approda alla sua forma definitiva: una raccolta di episodi, recitati in ottava rima e in quartine di ottonari in scena venerdì 24 marzo al Piccolo Bolognini di Pistoia e sabato 25 marzo al Teatro Montand di Monsummano Terme, per Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017, sempre alle ore 21. Lo spettacolo è replicato in questi giorni a Pistoia in matinées anche per le scuole. Ideato da Giovanni Guerrieri e Giulia Gallo e interpretato da Gabriele Carli, Giulia Gallo, Giovanni Guerrieri, Enzo Illiano, Giulia Solano, il lavoro, prodotto con Armunia e Orizzonti Festival 2014, vede la regia dello stesso Guerrieri con la collaborazione di Dario Marconcini e nasce anche dalla complicità e collaborazione con la storica Compagnia del Maggio “Pietro Frediani” di Buti diretta da Marconcini. Piccoli suicidi in ottava rima segna una tappa decisiva nell’indagine sulla parodia che I Sacchi di Sabbia stanno conducendo negli ultimi anni, nella quale si inserisce anche il recente spettacolo di grande successo I 4 moschettieri in America, prodotto dall'Associazione Teatrale Pistoiese. Avventura, western, fantascienza (uno degli episodi è il ben noto L’invasione degli Ultracorpi, i cui temi vegetali e di rinascita si sposano perfettamente con quelli del canto in maggio) sono gli ingredienti di queste piccole allegorie di genere, riformulate secondo quest’antica tecnica popolare, ancora molto radicata in Toscana. Ricalcare e abitare una forma arcaica – quella dei cantori dei paladini di ariostesca memoria – diventa la chiave per condividere un immaginario con lo spettatore, per poi rovesciarlo e/o straniarlo. La parodia è intesa come “fuori posto”, come rottura del nesso naturale fra musica e linguaggio: ecco il cuore di quest’avventura. Come scrive il critico Gianfranco Capitta: “Grande passione invece suscita una piccola opera dei Sacchi di Sabbia, che presentano un pugno di allegorie e metafore della vita di oggi, formalizzati e cantati però nelle forme degli antichi maggi toscani, in ottava rima e in quartine di ottonari. Tecniche fantasmagoriche (la rumorista e gli assoli di canto), e citazioni da fumetto e cartoon (ma perfino da Tati) per scolpirci attraverso l’udito tutti gli orrori di oggi: questi Piccoli Suicidi in Ottava Rima non rinunciano al divertimento sfrenato, ma nello stesso tempo gli danno la cornice per tentare, rispetto a quegli orrori, di prenderne davvero le distanze. (…) un piccolo capolavoro." La rappresentazione al Teatro di Monsummano sarà preceduta come sempre dalla degustazione a cura di Slow Food Valdinievole e Mercato della Terra con i crostini di pane da grani toscani prodotti dal Panificio Panpepato di Pescia di Vicario Sergio, i formaggi freschi di latte vaccino alle erbe aromatiche dell'Azienda Agricola di Lenzini Fabio di Borgo a Buggiano, accompagnati da vino rosso IGT Toscana dell'azienda Borghini Giovacchini di Cerreto Guidi.
Prevendita per Pistoia: Biglietteria Teatro Manzoni Pistoia 0573991609 – 27112
Prevendita per Monsummano Terme: Biglietteria Teatro Montand il giorno prima e il giorno stesso dello spettacolo 0572 954474


Galleria Immagini

  • PICCOLI SUICIDI IN OTTAVA RIMA
  • PICCOLI SUICIDI IN OTTAVA RIMA



MONSUMMANO TERME - Ai campionati italiani Criterium di Torino bel quarto posto assoluto per la squadra fitness del Nuoto Valdinievole. L'istruttrice Alessia Zappelli è molto soddisfatta per le belle prestazioni sfoderate dall'affiatato gruppo, formato da Francesca Alaura, Serena Bottaini, Federica Girolami, Vittoria Bonamici, Jessica Lucchesi, Elisa Aggiato ed Elisa Pecchioli, che ha eseguito coreografie sia in acqua alta che bassa. Nella prima esibizione, sulle note di pink panter, il Nuoto Valdinievole si è classificato settimo mentre in acqua bassa, sulla musica del rondò veneziano, è arrivato al nono posto. Un gran risultato per le ragazze termali che hanno gareggiato contro squadre e scuole di formazione di città come Milano e Torino. E' già comunque un successo far parte di questa kermesse nazionale dove l'ammissione è veramente molto selettiva e le società devono avere alcuni rigidi requisiti come il tesseramento alla Fin di tutte le allieve e la qualifica sia di istruttore di nuoto che di fitness dell'allenatore della squadra. Il gruppo è già al lavoro per il prossimo appuntamento in programma a metà giugno di Firenze dove si terrà il decennale dei Criterium. L'associazione sportiva termale comunica che sono aperte le iscrizioni per l'acqua fitness e sono rivolte a tutte le ragazze dai 18 anni compiuti in su. Prova gratuita e non occorre saper nuotare. Per informazioni contattare le piscine di Monsummano (0572952255) e Larciano-Lamporecchio (057381506). In quest'ultimo impianto, domenica 26 marzo, andrà in scena la nuova attività dell'Acqua Thai Fit con gli istruttori qualificati e certificati Elisa Aggiato e Simone Lugli. Il corso è aperto a tutti e si svolgerà dalle 10 alle 12. L'Acqua Thai Fit è una combinazione di muaythai, kickboxing e boxe con aerobica e permette di sviluppare coordinazione, prontezza di riflessi, scelta del tempo, equilibrio, forza, resistenza, agilità e percezione corporea.
In foto: le ragazze della squadra Fitness del Nuoto Valdinievole
Foto 2: locandina Evento Acqua Thai Fit


Galleria Immagini

  • LA SQUADRA FTINESS DEL NUOTO VALDINIEVOLE È QUARTA AI CAMPIONATI ITALIANI CRITERIUM DI TORINO. DOMENICA 26 MARZO APPUNTAMENTO, ALLA PISCINA DI LARCIANO-LAMPORECCHIO, CON L'ACQUA THAI FIT
  • LA SQUADRA FTINESS DEL NUOTO VALDINIEVOLE È QUARTA AI CAMPIONATI ITALIANI CRITERIUM DI TORINO. DOMENICA 26 MARZO APPUNTAMENTO, ALLA PISCINA DI LARCIANO-LAMPORECCHIO, CON L'ACQUA THAI FIT



MONSUMMANO TERME - La partita di una settimana fa contro il Volley Aglianese va subito dimenticata. La Serie C Img Solari Ergon vuole la vittoria nel secondo derby pistoiese consecutivo, che vede Monsummano ricevere al palazzetto dello sport di piazza Pertini il Pistoia Volley La Fenice (sabato 25 marzo, fischio d'inizio ore 21,15). Così head coach Paolo Pocai: “Questo è un altro match da lottare fino in fondo, l'unica differenza da sabato scorso è che giochiamo nel nostro palazzetto, ma per il resto sarà battaglia durissima con La Fenice che viene tra l'altro da un risultato molto positivo (la vittoria in casa, con il punteggio di 3-2, contro la terza della classe Oasi Volley Viareggio, nda). Noi dobbiamo cercare di ritrovare gli schemi persi nell'ultima uscita e ricominciare a giocare come sappiamo”.Tre punti sarebbero ossigeno puro per il morale del gruppo e per tentare di scalare qualche posizione in classifica. Gli incroci di giornata potrebbero anche aiutare le termali, visti gli impegni delle concorrenti dirette: Flora Buggiano fa visita a Oasi Volley Viareggio (3° in graduatoria), Volley Aglianese si trova di fronte Rima Donoratico (2°), Volley Sei Rose Rosignano riceve invece l'Unione Pallavolo Lucchese (1°). Monsummano quindi può approfittarne.

In foto Nucci: Serie C Img Solari Ergon


Galleria Immagini

  • SECONDO DERBY CONSECUTIVO PER LE BIANCOBLU' LA SERIE C IMG SOLARI ERGON RICEVE IL PISTOIA VOLLEY LA FENICE


VISITE GUIDATE IN PADULE

Pubblicato il 24 marzo, 2017

LARCIANO - Proseguono anche nel mese di aprile le visite guidate organizzate dal Centro RDP Padule di Fucecchio: una ricca offerta di escursioni naturalistiche e storico-ambientali sui vari percorsi del Padule ma anche in altri ambienti.
Domenica 2 aprile (ore 9-12) è in programma una passeggiata sulle colline di Uzzano Castello con osservazione delle erbe spontanee alimentarie, al termine, degustazione di piatti a tema in agriturismo.
Dalla “Costa”, frazione collinare del comune di Uzzano, si percorre un sentiero che permette di apprezzare la ricchezza e la varietà di erbe spontanee e commestibili presenti in questa zona collinare ricca di uliveti.
Arrivati ad Uzzano Castello, si apprezzano le numerose testimonianze artistiche, segno della sua lunga storia; poi con un antico sentiero in pietra ci si inerpica fino al poggio di Pianacci, un terrazzo a circa 500 metri di altitudine che offre splendidi panorami: nelle giornate più limpide si arriva a vedere la città di Firenze ed uno scorcio di mare.
Si scende poi lungo la strada panoramica che si affaccia sugli altri castelli della Valdinievole e che conduce nuovamente alla Costa dove è prevista una degustazione a tema in collaborazione con la Strada dell'Olio - Borghi e Castelli della Valdinievole.
Sempre domenica 2 aprile (ore 15-18) si terrà anche un itinerario su “La vita rurale in Padule”: dalla Fattoria Medicea di Stabbia al Museo della Civiltà Contadina "Casa Dei" di Bagnolo, con "merenda dei nonni" sull’aia.
Attraverso un percorso sui terreni appartenuti nel passato alla Fattoria Medicea di Stabbia impariamo a conoscere la vita degli abitanti del Padule di Fucecchio: agricoltori, pescatori, cacciatori che per secoli hanno dato vita a una civiltà rurale di cui ancora oggi si possono apprezzare le tracce .
L’escursione inizia dalla frazione di Stabbia, in posizione panoramica sulla parte fiorentina del Padule di Fucecchio; passando di fronte alla Villa Medicea (attualmente non visitabile), si scende lungo una comoda sterrata fino alla zona di Bagnolo, dove si trova il Museo della Civiltà Contadina "Casa Dei". La visita è arricchita da una "merenda dei nonni" sull’aia a base di pane con olio e pane con pomodoro.
Dopo la merenda si prosegue verso il Giardino della Meditazione, realizzato dal Comune di Cerreto Guidi in ricordo dei caduti dell'Eccidio del Padule di Fucecchio, e poi sul percorso attrezzato "Vincio Vecchio"; su di un’area demaniale derivante dal riempimento dell’antico alveo del Torrente Vincio, sono ancora leggibili le testimonianze delle antiche bonifiche per colmata ed è stata ricostruita una di quelle siepi alberate che costituivano un elemento di grande rilievo nel paesaggio rurale del passato.
Per informazioni e prenotazioni è possibile rivolgersi presso il Centro R.D.P. Padule di Fucecchio (tel. 0573/84540, e-mail fucecchio@zoneumidetoscane.it); il programma completo delle visite è disponibile sulle pagine web www.paduledifucecchio.eu


Galleria Immagini

  • VISITE GUIDATE IN PADULE


UNESCO, UN CONVEGNO SULLA GIORNATA DELLE ACQUE

Pubblicato il 24 marzo, 2017

MONTECATINI TERME - Riuscito convegno mercoledì pomeriggio in Municipio dal titolo “Acqua e dintorni”, organizzato dal Club per l’Unesco di Montecatini in occasione della Giornata mondiale dell’acqua, il World Water Day. La presidente del Club Beatrice Chelli, dopo il saluto istituzionale del sindaco Giuseppe Bellandi, ha introdotto i lavori puntando subito sulle preziose acque termali della cittadina termale. "Ci preoccupiamo tantissimo, in vista dell'inserimento di Montecatini nel patrimonio dell'umanitá, nell’ambito della ottima e avanzata candidatura transazionale della nostra città con altri comuni europei termali - ha osservato Chelli - dei nostri beni architettonici , culturali e paesaggistici (giustamente), ma che ne sarebbe di Montecatini se improvvisamente si seccassero le fonti? Oppure se l'approvigionamento idrico subisse una drastica riduzione? Oppure se ci fosse un'infezione batteriologica delle acque?". É stato questo il messaggio ed il fil rouge che ha legato tutti gli interventi del pomeriggio 'liquido' , che ha interessato e appassionato moltissimo il folto pubblico presente in sala e che non ha fatto mancare molti quesiti rivolti a sapere sempre di più sul nostro prezioso petrolio...salato. Apprezzati gli interventi poetici di Susy Gillo, tutti inerenti il tema dell’acqua, preziosi intermezzi in un pomeriggio di interventi tecnici. Vittorio Gasparrini, presidente del centro per l’Unesco di Firenze, ha spiegato il complesso e articolato impegno a favore della valorizzazione e la salvaguardia delle risorse idriche di cui si occupa nel capoluogo: un centro ben strutturato, fatto di reti e di collaborazioni didattiche e tecniche, che lavorano a vantaggio della protezione dei beni Unesco del territorio. E’ stata poi la volta del geologo del Comune Marco Mazzalon che ha invece espresso con dovizia di particolari il contesto geologico del territorio e la genesi delle acque termali di Montecatini facendo il confronto tra le teorie che si sono succedute nel corso degli anni. Mazzalon ha poi fatto una valutazione della vulnerabilità del nostro sistema termale in relazione agli strumenti tecnici e normativi che sono necessari per la protezione idro-geologica di questa importante risorsa.


Galleria Immagini

  • UNESCO, UN CONVEGNO SULLA GIORNATA DELLE ACQUE
  • UNESCO, UN CONVEGNO SULLA GIORNATA DELLE ACQUE



MONSUMMANO TERME - Tre Scuole di pallavolo - al palazzetto dello sport di piazza Pertini di Monsummano, alla palestra del liceo scientifico “Salutati” di Montecatini, e alla palestra dell'istituto comprensivo “Ferrucci” di Larciano – cinque istruttrici – Valentina Malucchi, Lucrezia Calabretta, Giada Sorini, Alessia Moriconi e Sara Spadoni – e tante attività per il MiniVolley della Pallavolo Monsummano. Tra feste di Carnevale, appuntamenti con il Volleylandia e le giornate di concentramento Fipav (Federazione italiana pallavolo), le piccole pallavoliste muovono i primi passi in questo sport. Le iniziative comunque non si fermano. Il prossimo evento in calendario, lunedì 10 aprile, fa parte del progetto Volleylandia: alla palestra di Ponte Buggianese, con inizio alle ore 17, in programma giochi di palla rilanciata e partitelle, poi come sempre una merendata per tutte le bambine offerta dalla società ospitante, la Pallavolo Ponte Buggianese. Quindi i concentramenti Fipav, due le date da segnarsi in agenda (con location ancora da definire): domenica 9 aprile è prevista l'ultima giornata di gare di questa stagione, mentre la manifestazione finale è fissata per domenica 23 aprile. Tante attività dunque per le giovanissime biancoblù, che oltre a rappresentare il futuro della Pallavolo Monsummano, sono anche il futuro della pallavolo sul territorio.


Galleria Immagini

  • MINIVOLLEY, TRA VOLLEYLANDIA E CONCENTRAMENTI FIPAV TANTE LE ATTIVITA' DELLA SCUOLA DI PALLAVOLO



PISTOIA, 23/03/2017 - Il podismo non è solo corsa: partecipare a una maratona o, nel caso della Pistoia-Abetone, a una delle ultramaratone più impegnative del panorama agonistico nazionale, richiede attenzione prima, durante e dopo l'evento. Alimentazione, recupero, allenamento e gestione mentale sono aspetti fondamentali dell'impegno di un podista applicato a una gara particolarmente dispendiosa come la Pistoia-Abetone. Per accompagnare i podisti nella fase di avvicinamento alla gara del 25 giugno, il comitato organizzatore della Pistoia-Abetone ha organizzato "Corsa e preparazione", un ciclo di quattro incontri durante i quali una serie di esperti si alterneranno per aiutare, con i loro consigli, tutti quei podisti che desiderano preparare la gara nel modo corretto e più . IL PROGRAMMA. Tutti gli incontri si terranno al Ristorante Agrituristico Toscana Fair di via Bonellina 46 a Pistoia con inizio alle 21.15. Martedì 4 aprile sarà ospite il dottor Luca Naitana, nutrizionista; martedì 11 aprile sarà la volta di un mental coach, il dottor Federico Masi; martedì 9 maggio lo staff Santucci interverrà sul tema "Come preparare una Ultra", infine martedì 23 maggio l'Ing. Paolo Petracchi terrà una relazione dal titolo "Floating performance training" e a seguire il dottor Simone Paoli, dermatologo, informerà i podisti circa le principali affezioni dermatologiche alle quali possono essere sottoposti.

Curatore e moderatore di tutte le serate sarà il fisioterapista e osteopata dottor Andrea Innocenti.


Galleria Immagini

  • Corsa e preparazione, gli incontri con gli esperti in vista della Pistoia-Abetone


L'OMAGGIO DI PISTOIA CAPITALE

Pubblicato il 24 marzo, 2017

PISTOIA - Con il concerto del tenore Leonardo De Lisi e del pianista Marco Rapetti, sabato 25 marzo (ore 17,30) nel Salone dei Concerti della Villa di Scornio, entrano nel vivo le celebrazioni per il bicentenario della nascita dell'illustre compositore pistoiese Teodulo Mabellini .La manifestazione, inserita nel programma di Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017, è promossa dalla Scuola di Musica e Danza “T. Mabellini” di Pistoia e dal Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze, nell’ambito della promettente collaborazione artistica in atto tra le due istituzioni. L’omaggio a Mabellini (avviatosi il 18 febbraio scorso con l’esibizione delle cantanti Benedetta Gaggioli e Veronica Senserini, accompagnate dal pianista Samuele Drovandi, in occasione dell’inaugurazione della mostra “I busti ritrovati”, ancora visitabile alla Villa di Scornio fino al 2 aprile), proseguirà sabato 1 aprile (ore 17.30) con il concerto dell’oboista Michela Francini e dell’organista Antonio Galanti su musiche di Geminiani, Koechlin, Santucci, Galanti, Maglioni, Britten, Veracini. Evento conclusivo domenica 2 aprile (ore 21), data di nascita di Mabellini, nella Cattedrale di San Zeno con una serata che vedrà esibirsi l'ensemble di fiati del Conservatorio “Cherubini” e della Scuola “Mabellini”, diretti dal M° Guido Corti e la Filarmonica “P. Borgognoni” di Pistoia, sotto la guida del M° Carlo Cini con un programma di musiche di Mozart e Mabellini. Arricchiranno la serata gli interventi di Stefania Gitto del “Centro Documentazione Musicale Toscana” e di Claudio Paradiso del “Dizionario della Musica in Italia”, dedicati alla figura del compositore e alle fonti superstiti. L'iniziativa del 2 aprile è ideata e promossa dal Conservatorio Cherubini con Scuola di Musica Mabellini, Filarmonica Borgognoni e con la collaborazione preziosa ed indispensabile del canonico Umberto Pineschi come Proposto del Capitolo della Cattedrale e presidente dell'Accademia Gherardeschi, che ha immediatamente sposato il progetto. Teodulo Mabellini (Pistoia, 2 aprile 1817 – Firenze, 10 Marzo 1897), flautista, compositore, didatta e direttore d'orchestra, è una delle figure più significative dell'Ottocento musicale toscano avendo speso le sue qualità umane e musicali in molte direzioni e tracciato un percorso che lo ha fatto conoscere sia come creatore di opere eseguite nei maggiori teatri italiani, sia come compositore eclettico, capace di frequentare tutti i generi musicali. Infaticabile didatta, fu per oltre trent'anni docente di armonia, contrappunto e composizione all'Istituto Musicale di Firenze (l'attuale Conservatorio), istruendo generazioni di musicisti. Di particolare significato la sua opera di divulgazione del grande repertorio strumentale europeo, portata avanti nella veste di direttore d'orchestra, in un paese come l’Italia nel quale, all'epoca, prevaleva la tradizione del melodramma. Il concerto di sabato 25 marzo “La scuola di Mabellini e i grandi protagonisti dell'Ottocento musicale fiorentino” vede protagonisti due docenti del Conservatorio Cherubini di Firenze: Leonardo De Lisi, tra i massimi interpreti del repertorio vocale da camera in Italia e Marco Rapetti, pianista di grandissima esperienza in ambiti musicali tra i più diversi, anche collaboratore di Radio3Rai come esecutore e conduttore. Il raffinato programma, che prevede musiche di G. Palloni, S. Favi, M. Mancinelli, L. Mancinelli, G. Tacchinardi, F. Liszt, H. von Bülow, P. I. Čiaikovskij, sarà impreziosito dalla prima esecuzione assoluta della Fantaisie brillante per pianoforte composta da Carl Czerny nel 1841 su motivi dell’opera Rolla di Mabellini, melodramma che, al debutto al Teatro Carignano di Torino nel 1840, rappresentò il primo successo popolare della lunga carriera di operista del musicista pistoiese.

Concerto di Sabato 25 Marzo, ore 17,30 Villa di Scornio – i protagonisti

LEONARDO DE LISI è conosciuto come uno dei più importanti interpreti del repertorio vocale da camera in Italia, per una carriera ormai trentennale in questo campo a livello internazionale, preceduta da studi sotto la guida dei maestri Gérard Souzay, Dalton Baldwin, Elly Ameling, Rudolf Jansen e Irwin Gage ed iniziata vincendo alcuni concorsi prestigiosi, l’Hugo Wolf di Stoccarda, il Walter Gruner di Londra, il Grand Prix Ravel di Saint-Jean-de-Luz, il Concorso Seghizzi di Gorizia e il Concorso di Conegliano Veneto, fino al Gran premio del Lied del Concorso internazionale di ‘s-Hertogenbosch, Olanda, nel 1994. Nel 1996 Elly Ameling lo ha invitato a cantare insieme a lei quale ospite del suo concerto d’addio al Concertgebouw di Amsterdam. Ha cantato come solista con la direzione di Gavazzeni, Prêtre, Maag, Plasson, Lloyd-Johnson, Luisi, Vasary, Gorli, Pfaff, Bartoletti, Bellugi, Rattle, Christie, Malgoire, Curtis e Aprea. Tra i suoi numerosi CD spiccano monografie sulla vocalità da camera di Schubert, Castelnuovo Tedesco, Alfredo Piatti, Luigi Denza, Francesco Cilèa, Alfredo Casella e l’integrale delle liriche di Ottorino Respighi per Channel Classics, ma anche l’opera, come due incisioni del ruolo di Vitaliano nel “Giustino” di Vivaldi (Bongiovanni ed Emi-Virgin) e il ruolo titolo nel “Bajazet” di Gasparini per Glossa. Molto attivo anche in campo operistico a livello internazionale, dopo un periodo di intensa formazione sotto la guida di Claudio Desderi ed Ileana Cotrubas, è presente nei principali cartelloni operistici in Italia e in tutta Europa (La Fenice di Venezia, Maggio Musicale Fiorentino, Teatro Verdi di Pisa, Teatro Petruzzelli di Bari, Opéra di Nizza, M.I.T.O. Milano, Théâtre des Champs Elysées di Parigi, Festival di Aix-en-Provence, Opéra di Givevra, Festival di Aldeburgh, Grand Opera di Dublino, Liceu di Barcelona, ed altri). Il suo repertorio comprende sia l’epoca barocca e classica (Monteverdi, Peri, Gagliano, Cavalli, Ariosti, Haendel, Vivaldi, Gasparini, Galuppi, Salieri, Mozart, Haydn) che il teatro musicale tardo romantico e contemporaneo (Čaikovskij, Wolf-Ferrari, Stravinsky, Maderna, Penderecki, Bucchi, Britten, Berio, Francesconi, Ambrosini, Sciarrino). Nel 2009 la EMI ha inserito Leonardo De Lisi con un’aria di bravura dal Giustino di Vivaldi nel cofanetto “100 Best tenor voices”. Insegna Musica Vocale da Camera al Conservatorio di Firenze.

Diplomatosi brillantemente al Conservatorio Paganini di Genova, MARCO RAPETTI ha proseguito i suoi studi musicali a Firenze, Siena, Cremona e Parigi. In seguito all’assegnazione di una borsa di studio Fulbright, si è quindi trasferito per diversi anni negli Stati Uniti, dove ha conseguito il Master of Music in Piano Performance e si è laureato Doctor of Musical Arts alla Juilliard School di New York. Tra i musicisti con i quali ha studiato figurano i nomi di Martha Del Vecchio, Aldo Ciccolini, Seymour Lipkin, Rosalyn Tureck, il Trio di Trieste, il Quartetto Juilliard. Vincitore di numerosi premi in concorsi nazionali e internazionali, ha suonato in Europa, America, Giappone e Australia e inciso per Fonit-Cetra, Dynamic, Stradivarius, Frame, Phoenix Classics e Brilliant. Per la prestigiosa etichetta olandese ha pubblicato l'opera pianistica integrale di Borodin, Ljadov, Dukas e Debussy (quest'ultima in duo con Massimiliano Damerini). Da sempre interessato alla combinazione musica-teatro e a forme di spettacolo alternative rispetto al recital tradizionale, ha ideato “Clazz-Jassical”: incontri e (ri)scontri fra continente bianco e continente nero, eseguito insieme al pianista jazz Mauro Grossi; “Onirofonie”: concerto-conferenza sul tema della musica nei sogni, insieme alla psicologa Valeria Uga; Da Broadway a Via Larga: una “musical” promenade tra Firenze e New York, insieme alla cantante Faye Nepon, e svariati altri spettacoli tematici. A 22 anni Rapetti ha iniziato l’attività di insegnante presso la Scuola di Musica di Fiesole e al Conservatorio Verdi di Milano. In qualità di maestro assistente, ha collaborato con l’Accademia Chigiana di Siena e con il Juilliard-Opera-Center. Sempre a Juilliard ha svolto attività didattica in qualità di docente tirocinante. Ha tenuto masterclass all’Università di Hawaii, al Haydn Konservatorium di Eisenstadt (Vienna) e al Conservatorio di Sydney. Per alcuni anni è stato inoltre direttore artistico del Festival Akròasis di Ischia e dell'Associazione Anfossi di Genova. Insegna attualmente al Conservatorio Cherubini di Firenze. Suoi saggi e articoli sono apparsi sulle riviste Piano Time, Il Giornale della Musica, Musica Domani. Da anni collabora con RadioTre, sia in qualità di esecutore che di conduttore.

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Il programma generale: https://goo.gl/fyfJUY

Il programma del concerto del 2 aprile: https://goo.gl/WdfV5l

Le sedi dei concerti

Villa di Scornio (sede della Scuola di Musica e Danza “Mabellini”), Via Dalmazia, 356 – Pistoia

Cattedrale di San Zeno, Piazza Duomo – Pistoia


http://www.teatridipistoia.it/scuola-di-musica-t-mabellini/la-scuola/

http://www.conservatorio.firenze.it/it/



www.pistoia17.it



#pistoia17



Galleria Immagini

  • L'OMAGGIO DI PISTOIA CAPITALE
  • L'OMAGGIO DI PISTOIA CAPITALE


Pagina 1 di 5Primo   Precedente   [1]  2  3  4  5  Prossimo   Ultima