Mese Notizie - Quotidiano di Informazione sulla Valdinievole

Valdinievole Ovest

NO Image:

TORNA PESCIA ANTIQUA

Pubblicato il 21 settembre, 2018

PESCIA - Domenica 23 settembre, dalle ore 9 alle ore 19, è in programma una nuova edizione di Pescia Antiqua, il mercatino dell’antiquariato, artigianato, collezionismo e vintage che fa sempre registrare una importante presenza di pubblico fatto di appassionati e di semplici curiosi.
Sono molti gli operatori che hanno confermata la presenza per questa edizione un po' speciale per il ritorno in piazza Mazzini, dimostrando attaccamento alla manifestazione che si è ritagliata un ruolo prestigioso all’interno dell’affollato calendario degli appuntamenti del settore.
Tante bancarelle quindi, con esposte cose curiose che risvegliano, in molti, il tempo passato dove questi oggetti erano i protagonisti della vita quotidiana di tutte le famiglie.
Mobili e soprammobili, oggettistica, dischi e musicassette, numismatica e filatelia, quadri e dipinti, libri, stampe, riviste, fumetti saranno esposti in bella vista per la gioia di tutti coloro che cercano il pezzo mancante per completare la propria collezione oppure l’idea per un regalo originale.
Pescia Antiqua è prodotta da Pinocchio associazione culturale in collaborazione con l’assessorato alle attività produttive e l’amministrazione comunale di Pescia. Info 0572 478059



CENA-CONVEGNO CASTAGNE CARPINESI

Pubblicato il 21 settembre, 2018

La sagra delle frugiate di Vellano, giunta alla sua cinquantunesima edizione, è giustamente considerata la festa autunnale più bella ed importante dell’intero territorio comunale, in grado di richiamare sempre moltissimi visitatori anche da fuori regione. Il locale circolo Arci, aiutato da altre associazioni paesane, da sempre ne cura l’organizzazione e con grande impegno, riesce a proporre, di anno in anno, cose nuove ed interessanti, rinnovando una tradizione che si tramanda, ormai, da oltre mezzo secolo.
Tra le iniziative proposte per questa edizione, uno spazio di grande interesse viene riservato alla cena-conferenza in calendario venerdi 5 ottobre. Si inizia alle ore 20 gustando delle specialità gastronomiche tipiche della tradizione locale per poi affrontare due argomenti molto sentiti dagli abitanti della Valleriana: il primo riguarda la coltivazione della castagna carpinese nella montagna pesciatina, la sua storia e le prospettive: relazioneranno Massimo Giambastiani e Stefano Fazzi dell’associazione castanicoltori della lucchesia. Il secondo argomento affronta il problema del cinipede galligeno e la lotta biologica in atto per contenere e debellare questo vero e proprio flagello per i castagni: relaziona Alberto Maltoni del Gesaaf Università di Firenze.
Vi saranno anche specifiche comunicazioni di Oreste Giurlani Sindaco e di Fabio Bellandi assessore alla montagna del comune di Pescia.
Per l’occasione e per meglio affrontare la discussione, saranno proiettati video e foto inediti realizzati in Valleriana.
Una intera serata dedicata alla riflessione sull’attuale situazione della coltivazione di un frutto che ha avuto, in un recente passato, una importanza vitale per la gente della zona permettendo di superare momenti assai difficili caratterizzati da fame, povertà e carestia. Oggi la castagna è considerato un frutto “sfizioso” di secondaria importanza nella nostra dieta, mentre può essere ancora utilizzato e consumato in tante maniere in quanto ha mantenuto nel tempo, la sua genuinità e naturalezza.
Chi intende partecipare alla cena-convegno non deve fare altro che telefonare al circolo (0572 409101) e prenotarsi finché ci sono posti disponibili. La partecipazione all’iniziativa, cena compresa, è gratuita.



FINALMENTE A CASA

Pubblicato il 20 settembre, 2018

PESCIA - La sezione di Pescia è dal 1948 che si trova e opera sul territorio pesciatino e, dopo due anni di forzato allontanamento, per quanto riguarda la sede, grazie alla giunta Giurlani , torniamo a essere a pieno titolo presenti sul territorio comunale e a sentirci parte integrante della società pesciatina.

Con la convenzione stipulata con il comune di Pescia, è nostro impegno essere parte integrante di un tessuto sociale dove è molto sentito il problema della sicurezza urbana e l’impegno preso con il sindaco Giurlani sta proprio a indicare e sottolineare la volontà di dare risposte concrete alla cittadinanza.

Il nostro compito principale è quello della “osservazione e segnalazione”. Il nostro principale interlocutore è il corpo della polizia municipale, al quale verrà fornita, ogni fine turno, la scheda di servizio, dove vedranno annotate le varie attività svolte dal personale volontario. Non mancheranno segnalazioni o richieste di intervento alle forze di polizia nel caso di gravi violazioni penali.

Tengo a precisare che il compito primario è quello di fare prevenzione e deterrenza, per gli interventi “operativi” è nostro dovere contattare immediatamente le forze di polizia ( Carabinieri e Polizia di Stato), ai quali è demandato il ruolo di Pg e Po.

Con questa convenzione andiamo a chiudere un puzzle che ci vede da due anni impegnati con analoghi servizi in tutto il territorio della Valdinievole Ovest, con all’attivo molte segnalazioni.

Ci stiamo organizzando per “reclutare” colleghi in congedo da poter mettere a disposizione di coloro i quali credono nei valori dell’arma (soci simpatizzanti).

Valori, tradizioni e principi dei quali l’Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo ne è custode da moltissimi anni e che vogliamo continuare a tramandare.



MOSTRA SUI CAMBIAMENTI CLIMATICI

Pubblicato il 20 settembre, 2018

PESCIA - Dopo l’Onu e Roma, prima di andare a Bruxelles, arriva a Pescia una mostra internazionale sui cambiamenti climatici. “Climate Smart Evolution”. Pescia, Palagio, dal 21 Settembre al 21 Ottobre 2018. Arriva a Pescia una mostra internazionale che, dopo avere avuto grande successo a Parigi per la conferenza dell’Onu e a Roma, sarà visitabile al Palagio per un mese, dal 21 Settembre al 21 Ottobre, prima di ripartire per Bruxelles. “Climate smart evolution”, questo il nome del bellissimo catalogo della mostra stessa, è il frutto del lavoro di una associazione non governativa, la E-Qo, accreditata presso il parlamento europeo e che opera da tempo sul tema della sostenibilità ambientale e sue derivazioni. Sulla base di questo approfondito studio è stata tratta una rassegna fotografico-didascalica di altissimo livello scientifico e naturalistico sul tema dei cambiamenti climatici, che da anni sta appassionando il mondo accademico e preoccupando tanti abitanti della terra.

Il progetto ha ottenuto il patrocinio della presidenza del consiglio dei ministri, è composto da 96 pagine che trattano di economia circolare e climaticamente intelligente, con contributi testuali scientifici e testimonianze di influenti personaggi pubblici sensibili verso queste problematiche.

Il catalogo sarà disponibile per i visitatori, mentre la presentazione-inaugurazione della mostra, composta da 30 fotografie estratte dalla pubblicazione, è fissata per Venerdi 21 Settembre 2018, alle ore 18 presso il Palagio-Gipsoteca Libero Andreotti ( piazza del Palagio, 7, Pescia).

Dopo l’introduzione del sindaco di Pescia Oreste Giurlani e del presidente del consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani, che è stato invitato e deve ancora confermare la presenza, interverranno i curatori del catalogo Hossein Farmani e Silvia Gajani, la biologa Antonella Grazzini e il presidente della Fondazione PromoPa Gaetano Scognamiglio. Modererà e concluderà i lavori l’assessore alla cultura Guja Guidi, che ha promosso l’iniziativa.



FUNGHI: NUOVE REGOLE

Pubblicato il 20 settembre, 2018

Pescia , cambiano i termini della raccolta dei funghi Ripristinata una legge regionale, restrizioni per il martedi e il venerdi Anche Pescia fa parte dei comuni dove sono di nuovo in vigore le restrizioni previste per la raccolta dei funghi, che sono state in vigore fino al 16 Giugno 2016 e poi cancellate. In pratica, per effetto di questa legge regionale, la 16 del 1999, è vietato per tutti raccogliere i funghi il venerdi, mentre per il martedi vige il divieto per chi non è residente nel comune di Pescia. Il provvedimento è stato adottato dalla giunta regionale nei giorni scorsi, dopo che il comune di Pescia aveva sollecitato questa decisione con una lettera firmata dal sindaco Oreste Giurlani che era stata accolta dall’assessorato all’agricoltura della regione Toscana. “Abbiamo chiesto il ripristino di queste restrizioni, che avranno almeno durata triennale- spiegano Oreste Giurlani e l’assessore alla Montagna Fabio Bellandi-, perché riteniamo mettano ordine a una eccessiva deregulation nel campo della raccolta di questo prezioso prodotto della natura. Un provvedimento che abbiamo sollecitato pensando in modo particolare alla nostra montagna e ai suoi abitanti”.



BRAVO GIURLANI!!!!!

Pubblicato il 20 settembre, 2018

PESCIA - La Regione Toscana plaude all’operato della giunta Giurlani per il progetto esecutivo per la messa in sicurezza del Mefit.

Oreste Giurlani “Totale sintonia, procediamo con l’accordo di programma, i lavori partiranno entro il 30 Novembre come previsto”

La verifica del rispetto dell’accordo di programma e, di conseguenza, il via libera al proseguimento delle operazioni previste per la messa in sicurezza del Mefit era un passaggio molto delicato per il sindaco di Pescia Oreste Giurlani.

Avere posto proprio questa struttura al centro del suo progetto amministrativo per i prossimi 5 anni di governo non poteva prescindere da una totale condivisione e sintonia con la regione Toscana, ente che ha finanziato una buona parte di questa prima tranche di interventi.

L’incontro si è svolto in regione con i vertici dell’ente di via Cavour e il risultato ha ancora di più convinto Oreste Giurlani sulla bontà della scelta fatta.

“Abbiamo lavorato sul confronto fra l’accordo di programma e quanto è stato realizzato dal comune di Pescia, compreso il passaggio della giunta di fine luglio che ha approvato il progetto esecutivo per la messa in sicurezza del Mefit, il Mercato dei Fiori che da qualche anno è di proprietà dell’amministrazione comunale, in virtù di un trasferimento proprio dall’ente regionale- dice il sindaco Giurlani-. La verifica negli uffici fiorentini è stata molto lunga e accurata e si è conclusa con un plauso e una certificazione del totale rispetto di quanto stabilito in sede di accordo di programma. Tutto questo ci conferma nelle nostre convinzioni e anche dalla regione arriva convinto il sostegno e l’invito a procedere come stabilito. Per Pescia e il mercato dei fiori è stata indubbiamente una tappa importante per il suo futuro”.

In pratica anche negli uffici regionali è stato totalmente approvato quanto deciso dalla giunta municipale di Pescia. Con questo via libera si conferma la partenza della procedura di assegnazione dei lavori attraverso un bando pubblico, con la partenza dei lavori veri e propri che non supererà la data del 30 novembre prossimo.

Il costo dell’intervento è stabilito, per questo primo stralcio funzionale, in 2,038 milioni di euro, che si aggiungono a quelli precedentemente investiti per totalizzare la cifra complessiva di 3,5 milioni di euro fin qui impegnati, dei quali 500mila che provengono dalle casse comunali, che si aggiungono ai finanziamenti regionali.

L’intervento di manutenzione straordinaria, come dettagliatamente descritto nel progetto esecutivo che costituirà poi la base del capitolato d’appalto dei lavori che saranno assegnati alla fine della procedura prevista, non prevede modifiche all’aspetto esteriore e nemmeno per la volumetria della struttura, che rimane inalterata.

Nel quadro economico riepilogativo dell’intervento sono descritti i lavori per complessivi 3,5 milioni di euro, che rappresentano la prima tranche di un cronoprogramma che è composto essenzialmente da due punti : interventi di immediato avvio e poi quelli di straordinaria manutenzione e messa in sicurezza che concluderanno gli impegni presi dalle parti per questo importante immobile pubblico.




PESCIA - La sagra delle frugiate di Vellano, giunta alla sua cinquantunesima edizione, è giustamente considerata la festa autunnale più bella ed importante dell’intero territorio comunale, in grado di richiamare sempre moltissimi visitatori anche da fuori regione. Il locale circolo Arci, aiutato da altre associazioni paesane, da sempre ne cura l’organizzazione e con grande impegno, riesce a proporre, di anno in anno, cose nuove ed interessanti, rinnovando una tradizione che si tramanda, ormai, da oltre mezzo secolo.
Tra le iniziative proposte per questa edizione, uno spazio di grande interesse viene riservato alla cena-conferenza in calendario venerdi 5 ottobre. Si inizia alle ore 20 gustando delle specialità gastronomiche tipiche della tradizione locale per poi affrontare due argomenti molto sentiti dagli abitanti della Valleriana: il primo riguarda la coltivazione della castagna carpinese nella montagna pesciatina, la sua storia e le prospettive: relazioneranno Massimo Giambastiani e Stefano Fazzi dell’associazione castanicoltori della lucchesia. Il secondo argomento affronta il problema del cinipede galligeno e la lotta biologica in atto per contenere e debellare questo vero e proprio flagello per i castagni: relaziona Alberto Maltoni del Gesaaf Università di Firenze.
Vi saranno anche specifiche comunicazioni di Oreste Giurlani Sindaco e di Fabio Bellandi assessore alla montagna del comune di Pescia.
Per l’occasione e per meglio affrontare la discussione, saranno proiettati video e foto inediti realizzati in Valleriana.
Una intera serata dedicata alla riflessione sull’attuale situazione della coltivazione di un frutto che ha avuto, in un recente passato, una importanza vitale per la gente della zona permettendo di superare momenti assai difficili caratterizzati da fame, povertà e carestia. Oggi la castagna è considerato un frutto “sfizioso” di secondaria importanza nella nostra dieta, mentre può essere ancora utilizzato e consumato in tante maniere in quanto ha mantenuto nel tempo, la sua genuinità e naturalezza.
Chi intende partecipare alla cena-convegno non deve fare altro che telefonare al circolo (0572 409101) e prenotarsi finché ci sono posti disponibili. La partecipazione all’iniziativa, cena compresa, è gratuita.



IL MEFIT HA NOVANT’ANNI E SI RINNOVA

Pubblicato il 20 settembre, 2018

PESCIA - Il Mefit (Mercato Fiori e Piante Toscana) di Pescia – PT torna anche quest’anno al Flormart di Padova dal 19 al 21 settembre con uno spazio che avrà come slogan “A novant’anni mi rinnovo. Ora vi offro molto di più” e si racconterà presentando le innovazioni e le migliorie della struttura, mostrando i prodotti floricoli che caratterizzano il suo territorio e presentando il prossimo evento dedicato sia al pubblico che agli operatori: FioreColore Autunno 2018.

“La presenza del Mefit al Flormart è senz’altro strategica e conferma la sua importanza nel panorama dei mercati floricoli italiani – commenta Antonio Grassotti, amministratore unico del Mefit -, poiché parteciperemo insieme a tutti i mercati italiani a cui ISMEA (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare) si rivolge per chiedere i prezzi dei fiori”.

Il messaggio che Il Mercato vuole dare agli operatori che parteciperanno al Flormart é quello di invitarli a visitarlo per toccare con mano i rinnovamenti che sono stati fatti alla struttura, in grado di garantire ora più sicurezza, più velocità e maggiore attenzione all’ambiente.

Dal mese di agosto sono state infatti collocate nuove telecamere per controllare le aree sensibili del Mercato, garantendo in questo modo maggiore sicurezza agli ambienti espositivi, maggiore controllo per i casi di emergenza, maggiore sicurezza del lavoro e la tutela dell’edificio e delle merci. Un sistema automatizzato degli accessi, l’apertura degli uffici per 12 ore al giorno, il loro trasferimento all’ingresso del mercato e nuovi citofoni per facilitare gli interventi, garantiscono invece maggiore velocità. Infine, l’automatizzazione delle luci per fasce orarie e l’utilizzo di sistemi crepuscolari per le aree esterne comporteranno un risparmio energetico.

Alla spedizione padovana per questa importante rassegna del settore parteciperà anche il sindaco di Pescia Oreste Giurlani “Supportiamo il Mefit in questa sua azione di promozione perché abbiamo sempre sostenuto l’importanza strategica di questa struttura. Lo abbiamo dimostrato recentemente con un importante finanziamento e continueremo a investirci. La vetrina di Padova è quella giusta per presentare le tante opportunità che Mefit offre a questo comparto”.

Tra i prodotti più interessanti che saranno esposti nello stand del Mefit, ci saranno due nuove varietà test (fiori di color arancio e color albicocca) di Gladiolo, Calla da agricoltura biologica, Ortensie paniculate, Bacche e Frutti ornamentali. Non mancheranno poi i Crisantemi (Crisanthemum Uniflor “Dalia, Crisantemina), veri protagonisti della produzione nel mese di ottobre, i Lilium di vari colori e piante di rose a grappolo. Ci saranno anche varietà di Eucaliptus, di Lisianthus, Limonium, e piante di agrumi.

Anche sul fronte degli eventi il Mefit avrà una novità da presentare al Flormart: l’edizione autunnale di FioreColore, la manifestazione dedicata al fiore a 360 gradi che è già giunta alla terza edizione. I colori tendenza nel floral designing declinati con la produzione floricola locale e le modalità per comunicare al meglio il mondo dei fiori attraverso Instagram saranno al centro dell’evento, che si terrà domenica 18 e lunedì 19 novembre a Pescia, nei locali del Mercato. Ospiti di questa edizione: la floral designer polacca Iza Tkaczyk (con una dimostrazione aperta al pubblico e una masterclass riservata agli operatori) e la blogger e garden designer Simonetta Chiarugi, per una sessione riservata agli operatori.



INAUGURATA LA CASA ARCOBALENO

Pubblicato il 20 settembre, 2018

PESCIA - È stata inaugurata venerdì pomeriggio la “Casa Arcobaleno”, un nuovo alloggio destinato a progetti di autonomia per persone disabili.
L’alloggio, situato in località Ponte all’Abate a Pescia, è di proprietà del Comune di Pescia che ha accolto la richiesta della Fondazione Mai Soli di destinarle un appartamento per realizzare progetti per i disabili. Nella nuova casa, ristrutturata grazie ai contributi della Fondazione Caript e di vari soggetti del territorio, si svilupperà il progetto “Provo il weekend e….mi piace”, finanziato e gestito dalla Società della Salute della Valdinievole, che permetterà a 5 persone adulte disabili di sperimentare l’esperienza di vivere da soli, senza la presenza dei genitori, accompagnati da operatori specializzati.
Un importante traguardo per la Fondazione che, grazie all’ausilio della Società della Salute, ai fondi messi a disposizione dalla legge sul “Dopo di Noi” e al sostegno delle istituzioni locali pubbliche e private, sta perseguendo l’obiettivo di realizzare una rete di appartamenti diffusi in Valdinievole destinati alla realizzazione di progetti per disabili. La “Casa Arcobaleno” si va quindi ad aggiungere a “CasAmica” di Montecatini e alla “Casa della Speranza” di Uzzano.
All’inaugurazione erano presenti tutte le autorità civili del territorio: la presidente e la vicepresidente della Fondazione Mai Soli Marisa Biancardi e Liana Pennacchioni, il vescovo Monsignor Roberto Filippini, la deputata Caterina Bini, gli assessori regionali Stefania Saccardi e Federica Fratoni, il consigliere regionale Marco Niccolai, il presidente della Società della Salute della Valdinievole Riccardo Franchi, il direttore della Società della Salute Claudio Bartolini, il sindaco di Pescia Oreste Giurlani.
“Grazie al sindaco di Pescia – ha affermato commossa la presidente della Fondazione Mai Soli Marisa Biancardi - che ha creduto nel progetto, alla Fondazione Caript che è sempre presente, al Geometra Daniele Bettarini che ha seguito i lavori gratuitamente, alle associazioni, alla Società della Salute che ci segue sempre e ci appoggia. Abbiamo cambiato il sistema di vivere dei nostri figli. Potranno vivere in una casa, in un ambiente familiare e non in strutture dove sarebbero soltanto dei numeri e non persone come vogliamo che continuino ad essere”.
“Qui vedete realizzata – ha aggiunto l’assessore regionale alla sanità Stefania Saccardi - una sinergia fra tanti soggetti: le amministrazioni comunali, le associazioni, la SdS, tanti privati. Il progetto che qui si realizzerà sarà gestito con i fondi della legge 112, la cosiddetta legge sul Dopo di Noi. Purtroppo i fondi statali sul Dopo di Noi diminuiranno, ma nel nostro territorio questo taglio non si sentirà perché la Regione Toscana ha deciso di raddoppiare i contributi”.
“Io vengo da Uzzano – ha commentato il Presidente della SdS Riccardo Franchi - dove la Casa della Speranza è stata il primo esempio di casa famiglia. Ritrovarmi qui come Presidente della SdS a inaugurare un altro progetto come quello è una grande emozione. Siamo riusciti a passare dalle promesse e dalle parole ai fatti”.
La Società della Salute della Valdinievole realizza ogni anno servizi e progetti destinati a persone disabili per un valore complessivo di circa 4milioni di euro. Circa 1milione e 182 mila euro sono destinati alla gestione dei centri socioriabilitativi presenti in Valdinievole. Ben 607mila euro sono destinati all’assistenza scolastica, educativa ed estiva, circa 200mila euro per i trasporti sociali, 468 mila euro sono i soldi che vanno a finanziare i progetti “Vita Indipendente”. Ammontano invece a circa 240mila euro i fondi del progetto Mosald, una sperimentazione per l’integrazione nel mondo del lavoro di persone disabili. Ben 264 mila euro sono invece destinati all’assistenza domiciliare a persone disabili adulti. Il sostegno economico diretto costa circa 80mila euro, i fondi per le gravissime disabilità ammontano invece a 150mila euro. Il progetto Vola, che comprende la gestione della Casa della Speranza e i due progetti “Anni in Tasca” e “Provo a vivere da solo” prevedono una spesa di 450mila euro l’anno. Infine il progetto sul Dopo di Noi “Ci provo e mi piace” prevede un contributo di 302mila euro in tre anni.




PESCIA - Al Wikitour organizzato dal Comune di Pescia in collaborazione con questo nostro sito web, hanno partecipato un bel gruppo di fotografi pesciatini e dei paesi limitrofi ed abbiamo percorso e visitato i luoghi deliberati dal Comune, insieme ai siti privati, con spiccata importanza culturale per essere fotografati e sono: il Palazzo del Vicario (sede comunale) con l'ufficio del Sindaco e le sale di giunta e del consiglio comunale (ringraziamo il Sindaco Oreste Giurlani per la disponibilità alla visita), il Palagio, sede della mostra permanente Gipsoteca Libero Andreotti (ringraziamo per la visita l'assessore al turismo e alla cultura dott.ssa Guja Guidi), piazza Mazzini e la torre civica dall'esterno, via Ruga degli Orlandi, la Stamperia Benedetti (ringraziamo la titolare sig.ra Roberta Necciari per l'accoglienza e la disponibilità prestata), piazza del Grano, il lungofiume con l'Archivio di Stato (esterno), la chiesa di San Francesco fuori e dentro (ringraziamo per la delibera sia il Vescovo S.E. mons Roberto Filippini che il responsabile dei beni culturali della Diocesi di Pescia don Francesco Gaddini). Nel pomeriggio abbiamo fatto il tour in alcuni luoghi della Svizzera Pesciatina: l'Archivio Storico Magnani (ringraziamo il responsabile dott. Massimiliano Bini per l'accoglienza e la disponibilità prestata)presso la cartiera "Le Carte" a Pietrabuona che sottolineo è sponsor ufficiale dell’evento a livello regionale; la Miniera di Publio - Museo Etnografico del cavatore e del minatore di Vellano (ringraziamo il sig. Publio Biagini titolare del museo per l'accoglienza e la disponibilità prestata), Vellano: la porta di accesso fortificata, i vicoli interni, la torre campanaria dell'orologio con la piazzetta interna. Non abbiamo potuto fare di più in primis per mancanza di tempo, in secondo luogo perché i numerosi siti d'interesse sul territorio comunale sono già ampiamente fotografati dai fotografi di zona e quindi abbiamo una copertura fotografica ampia e diversificata (ricordo che per il concorso possono essere caricate anche foto già precedentemente fatte, senza limite di tempo). Ringrazio per la partecipazione tutti i fotografi intervenuti del Fotoclub - "Il Circolo di Confusione" della Valdinievole e Lorenzo Scacchia (fotografo e titolare del sito web www.hauchnebelkabinett.eu). Grazie anche a Sonia Di Blasi per la collaborazione proficua e complementare dall’Ufficio del Turismo comunale. Un ringraziamento particolare per la partecipazione alla volontaria wikimediana dott.ssa Susanna Giaccai, fonte altamente utile di informazioni sul panorama Wikipedia-Wikimedia-Commons e Wiki Loves Monuments. Per tutti gli aggiornamenti sul concorso visita il sito pescia.iltuopaese.com alla sezione Turismo&Cultura oppure le pagine "Wiki Loves Toscana" e “Pescia Il Tuo Paese”.

Ricordo che è possibile iscriversi e caricare le foto per il concorso fino alla mezzanotte del 30 settembre 2018, anche di fotografie scattate nel passato; inoltre ricordo che la premiazione regionale si terrà a novembre a Pistoia.

Per ulteriori informazioni contattare Iuri Mazzamuto cell.3458568727 pesciailtuopaese@gmail.com oppure l’Ufficio del Turismo del comune turismo@comune.pescia.pt.it Tel. 0572 492257/490919

Puoi seguire tutte le statistiche relative all’evento in corso sulla pagina facebook “Wiki Loves Toscana” o “Pescia Il Tuo Paese” oppure sul sito web ufficiale https://wikilovesmonuments.wikimedia.it/



Pagina 1 di 26Primo   Precedente   [1]  2  3  4  5  6  7  8  9  10  Prossimo   Ultima